Qual è il nome di Dio in Ebraico?

8 Luglio 2020

Alla scoperta del nome originale di Dio in Ebraico. Ecco il testo più famoso della Bibbia a proposito di nomi di Dio:

וַיֹּ֤אמֶר אֱלֹהִים֙ אֶל־מֹשֶׁ֔ה אֶֽהְיֶ֖ה אֲשֶׁ֣ר אֶֽהְיֶ֑ה

wayyòmer ‘elohìm ‘el-Moshèh ‘ehyèh ‘ashèr ‘ehyèh

Disse ELOHIM a Mosè: “sarò quel che sarò”

Es 3,14

Traduzioni diverse

Qual è il nome del Dio d’Israele? Come si traduce l’espressione ‘ehyèh ‘ashèr ‘ehyèh? In diversi modi. Il primo: io sarò colui che sarò; il secondo: io ero colui che ero.

Grammaticalmente parlando, non vi sono altre possibilità. Se, invece, includiamo anche il significato della traduzione nella LXX (ossia la traduzione greca del testo ebraico di cui sopra), allora si aggiunge una terza possibilità:

καὶ εἶπεν ὁ θεὸς πρὸς Μωυσῆν ᾿Εγώ εἰμι ὁ ὤν·

kai eipen o Theòs pros Mouses Ego eimi o on 

E Dio disse: Io sono colui che è (l’essente)

Es 3,14

Ora sorge una domanda: ma il famoso tetragramma divino (YHWH) è in relazione con ‘ehyèh ‘ashèr ‘ehyèh? In altre parole, YHWH discende da quell’espressione? No. Il nome di Dio, con ogni probabilità, era da leggersi Yahweh.

Ma da dove viene YHWH e cosa significa?

Questo lo testimoniano antichi padri della Chiesa, come Teodoreto e Clemente di Alessandria (III sec. d.C.). Esso si ritrova in antiche iscrizioni (VIII sec. a.C.), come quelle trovate a Khirbet el-Qom e Kuntilet Ajrud. A Khirbet el-Qom, tra l’altro, il nome YHWH si trova affiancato anche ad una divinità femminile.

La radice di YHWH può essere il verbo “essere”, “divenire” ma anche il verbo “soffiare, muovere vento”. In tal senso, era associato con la tempesta, che nell’immaginario degli antichi Israeliti era ciò che la divinità (o le divinità) dovevano domare per far emergere il cosmo.

In Es 3,16 troviamo, perciò, una interpretazione del nome di Dio, in un testo che non è così antico come si penserebbe. Ed anche se gli Ebrei, oggi, lo pronunciano Adonai oppure anche Hashem – il nome – esso tuttavia va correttamente pronunciato come Yahweh.

Questo è il nome del Dio d’Israele ed anche dei cristiani. Questo era il Dio di Gesù di Nazareth, prima che i primi cristiani iniziassero a “grecizzarne” il significato.

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

11QMelch - ossia Melchisedec della Undicesima grotta di Qumran - è una figura di mediatore angelico che tuttavia si colloca anche nel contesto di un intervento escatologico (=ossia negli ultimi tempi che gli esseni di Qumran credevano di vivere) di Dio stesso a cui...

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La sigla del manoscritto trovato a Qumran - 1QS - indica il luogo in cui fu trovato: la prima grotta di Qumran; e al carattere del testo, regola, in ebraico Serek.  Infatti, vi è un'analogia tra il contenuto di questo manoscritto e le regole degli ordini monastici e...

Il pane e  il vino –  לֶ֣חֶם  וָיָ֑יִן

Il pane e il vino – לֶ֣חֶם  וָיָ֑יִן

(Articolo di Cecilia Mariotto) וּמַלְכִּי־צֶ֨דֶק֙ מֶ֣לֶךְ שָׁלֵ֔ם הֹוצִ֖יא לֶ֣חֶם וָיָ֑יִן וְה֥וּא כֹהֵ֖ן לְאֵ֥ל עֶלְיֹֽון׃ Intanto Melchìsedek, re di Salem, offrì pane e vino: era sacerdote del Dio altissimo (Gen 14,18) Il pane e il vino: sono due elementi...

E se ne trovassi soltanto uno?

E se ne trovassi soltanto uno?

(Articolo di Cecilia Mariotto) Mi piace trovare conferma dell'idea che conoscere l'Ebraico biblico apre la mente e ci aiuta ad entrare nella profondità delle cose. Per questo condivido una riflessione. ABRAMO E LA SUA INSISTENZA Un brano della scorsa domenica mi ha...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Al riparo dell’Altissimo

(Articolo di Cecilia Mariotto) יֹ֭שֵׁב בְּסֵ֣תֶר עֶלְיֹ֑ון בְּצֵ֥ל שַׁ֝דַּ֗י יִתְלֹונָֽן׃ Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente (Sal 91,1) Forse qualcuno di noi ha avuto modo di leggere o recitare questo salmo, questa preghiera...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

12 + 5 =

error: Il contenuto è protetto