La storia di YHWH: si legge Yahweh?

16 Maggio 2022

La Bibbia ebraica riporta sempre il cosiddetto “tetragramma divino”, ossia quattro lettere ebraiche יהוה YHWH. Gli ebrei non possono leggere questo nome e impongono sempre la lettura ‘ADONAY (אֲדֹנָי), sovrapponendo alle lettere ebraiche YHWH (יהוה) le vocali di ‘adonay (אֲדֹנָי),

Tale espediente si chiama qeré – ossia “si legga” – e impone la lettura a partire dalle vocali (in rosso) e non dalle consonanti, in tal caso dunque ‘adonay. Con ciò però non si risolve affatto la pronuncia “originale” del tetragramma divino.

Nell’antichità

Gli antichi scrittori cristiani pronunciavano in vari modi il nome di Dio. Per esempio, Clemente Alesandrino (150-215 d.C.) pronunciava Yahweh; Origene (185-253 d.C.) pronunciava Iae Iao; Tertulliano (155-230 d.C.) pronunciava Iao; Epifanio di Salamina (315-403 d.C.) pronunciava Yah.

Come si nota, accanto alla pronuncia intera Yahweh abbiamo anche quella troncata Yah presente anche nella Bibbia (testo ebraico di Es 15,2; 17,16; 26,4; Sal 68,19; 77,12; 118,17; 86,5; 122,4). Ma qual è la pronuncia originale tra le due?

Qual è la forma originale?

Alcuni pensano che la forma completa Yahweh fu introdotta dal re Giosia nel VII sec. a.C., anche se le scoperte archeologiche di Kuntilet Ajrud (IX – VIII sec. a.C.) e Khirbet el Qom  (VIII sec. a.C.) attestano entrambe le forme: yah yahweh.

Diciamo che entrambe le forme sono antiche e probabilmente originali, anche se forse la forma estesa – YAHWEH – è forse quella più antica.

Cosa significa il nome Yahweh?

Per alcuni, il nome Yahweh contiene il verbo ebraico HYH, ossia il verbo “essere” e perciò il significato potrebbe essere qualcosa come “egli è” oppure “egli fa essere”. Per altri il nome deriverebbe invece dalla radice HWH “cadere, planare” e concorderebbe con l’immagine dell’aquila che veglia (plana) sui suoi cuccioli (Esodo 19,3).

Per il celeberrimo Julius Wellhausen (1844-1918), il biblista che per primo formulò una teoria sull’origine del Pentateuco, la radice originale del nome è HWY che significherebbe “soffiare”, un nome appropriato per un Dio delle tempesta, quale probabilmente e anticamente Yahweh era.

*Traggo queste informazioni dalle conferenze del Prof. Rõmer del College de France.

Photo by Marc-Olivier Jodoin on Unsplash

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Le novantanove pecore

Le novantanove pecore

(Articolo di Cecilia Mariotto e Lisetta Delsoldato) Leggiamo così nel vangelo di Luca: Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? (LC 15,4) Ma se ci pensiamo bene...chi di...

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

11QMelch - ossia Melchisedec della Undicesima grotta di Qumran - è una figura di mediatore angelico che tuttavia si colloca anche nel contesto di un intervento escatologico (=ossia negli ultimi tempi che gli esseni di Qumran credevano di vivere) di Dio stesso a cui...

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La sigla del manoscritto trovato a Qumran - 1QS - indica il luogo in cui fu trovato: la prima grotta di Qumran; e al carattere del testo, regola, in ebraico Serek.  Infatti, vi è un'analogia tra il contenuto di questo manoscritto e le regole degli ordini monastici e...

il principio della sapienza – רֵאשִׁית חָכְמָה

il principio della sapienza – רֵאשִׁית חָכְמָה

(Articolo di Cecilia Mariotto) Il principio della sapienza... Questa riflessione nasce a partire da una condivisione molto interessante da parte del nostro gruppo di allievi del corso di Ebraico Biblico. Uno degli allievi più esperti, sa suscitare spunti interessanti,...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Al riparo dell’Altissimo

(Articolo di Cecilia Mariotto) יֹ֭שֵׁב בְּסֵ֣תֶר עֶלְיֹ֑ון בְּצֵ֥ל שַׁ֝דַּ֗י יִתְלֹונָֽן׃ Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente (Sal 91,1) Forse qualcuno di noi ha avuto modo di leggere o recitare questo salmo, questa preghiera...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

2 + 6 =

error: Il contenuto è protetto