La Bibbia ebraica e la lingua in cui fu scritta

8 Maggio 2023

La Bibbia ebraica è una collezione di scritti la cui composizione va dal 1200 al 200 a.C. Come si sa, una lingua non resta immutata nel corso dei secoli, perciò l’Ebraico in cui furono composti i libri della Bibbia ebraica fu la lingua degli Ebrei in un certo periodo storico, che poi fu fissata per iscritto dagli autori dei libri biblici.

Possiamo dire che l’Ebraico attestato nella Bibbia è tipico del periodo che precedette e seguì l’evento più drammatico della storia antica di Israele, ossia la distruzione di Gerusalemme e del suo glorioso Tempio, nel 587 a.C.

Questo sulla base di materiale epigrafico risalente ai secoli X-VII sec. a.C., anche se è impossibile stabilire confini precisi.

Le lingue semitiche

L’Ebraico antico, quello attestato nella Bibbia ebraica – che coincide grosso modo con l’Antico Testamento dei Cristiani – appartiene al gruppo delle cosiddette lingue semitiche, suddivise in questi grandi gruppi:

  • Semitico nord orientale: Babilonese e accadico
  • Semitico sud orientale: Arabo meridionale antico e le lingue moderne dell’Arabia e dell’Etiopia meridionali
  • Semitico sud occidentale:  Arabo classico e la schiera dei moderni dialetti arabici
  • Semitico nord occidentale: Aramaico, Ugaritico, Fenicio, Ebraico

La lingua ebraica, così come essa è attestata nella Bibbia, era essenzialmente priva di vocali e l’unica ed antica pronuncia in Giudea si segmentò poi nelle varie forme dipendenti dalle diverse comunità che poi si dispersero un po’ ovunque sia in oriente che in occidente.

[Nell'immagine, una piccola parte del grande rotolo di Isaia trovato a Qumran, 

si notino le consonanti senza vocali]

Forma finale della Bibbia ebraica

Per quanto riguarda invece il testo consonantico della Bibbia ebraica, esso – specialmente in alcune parti, anzitutto nella Torah – diventò pressoché uniforme alla fine del I sec. a.C. Prima di questa data, probabilmente c’erano diverse forme di testo consonantico, com’è attestato in alcuni testi di Qumran.

La pronuncia del testo consonantico che troviamo nelle edizioni a stampa delle bibbie ebraiche in circolazione in Europa dagli inizi del Seicento, dipende dagli studi dei cosiddetti Masoreti (ossia i maestri della Tradizione) che operarono a Tiberiade a partire dal VII sec. d.C. fino al X secolo.

Fu questo il testo che acquisì lo status di testo autoritativo per tutte le traduzioni in lingua moderna e per questo fu denominato textus receptus. Si tratta del cosiddetto testo di Ben Asher, nome derivante dalla famiglia di studiosi tiberiensi cui si deve la redazione finale della Bibbia ebraica provvista di vocali.

Questo testo è contenuto nel cosiddetto Codex Petropolitanus (ex Lenigradensis) e conservato, appunto, a S. Pietroburgo e datato al 1008/1009 d.C. Da allora, tutte le edizioni della Bibbia ebraica dipendono da questo testo.

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

Creazione dal nulla?

Creazione dal nulla?

TESTO EBRAICO: בְּרֵאשִׁ֖ית בָּרָ֣א אֱלֹהִ֑ים אֵ֥ת הַשָּׁמַ֖יִם וְאֵ֥ת הָאָֽרֶץ׃ - bereshit bara' elohim 'et hashamayim we'et ha'arets וְהָאָ֗רֶץ הָיְתָ֥ה תֹ֨הוּ֙ וָבֹ֔הוּ וְחֹ֖שֶׁךְ עַל־פְּנֵ֣י תְהֹ֑ום וְר֣וּחַ אֱלֹהִ֔ים מְרַחֶ֖פֶת עַל־פְּנֵ֥י הַמָּֽיִם׃ - weha'arets...

La giustizia nella Bibbia

La giustizia nella Bibbia

La parola ebraica צְדָקָה (tsedakah) è tradotta comunemente con "giustizia" nelle scritture bibliche. Il suo significato è ricco e sfaccettato, spaziando tra sfere etiche, morali e religiose. Infatti, oltre "giustizia", può significare anche salvezza, liberazione,...

Cosa significa la parola “alleanza” nella Bibbia?

Cosa significa la parola “alleanza” nella Bibbia?

Alleanza, nella Bibbia ebraica, è בְּרִית (berit), un termine femminile che ricorre 287 volte nella Bibbia e che comunemente viene tradotto con "alleanza". Tuttavia, è importante sottolineare che il suo significato si estende oltre questa traduzione, muovendosi in due...

Il censimento d’Israele nel libro dei Numeri

Il censimento d’Israele nel libro dei Numeri

All'inizio del libro dei Numeri Mosè fa il primo censimento degli Ebrei usciti dall'Egitto: Il Signore parlò a Mosè, nel deserto del Sinai, nella tenda del convegno, il primo giorno del secondo mese, il secondo anno dell'uscita dal paese d'Egitto, e disse: «Fate il...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Chi erano i deuteronomisti?

Molti studiosi ritengono gli autori/redattori deuteronomisti - ossia la cerchia aristocratica laica attiva a Gerusalemme sia prima che dopo l'esilio - scrissero la loro opera durante l'esilio in Babilonia (fine VI sec. a.C.). Altri studiosi, invece, pensano che le...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

13 + 8 =

error: Il contenuto è protetto