Sintesi della Bibbia: il libro delle Lamentazioni

14 Novembre 2023

Il nome ebraico del libro delle Lamentazioni è אֵיכָה ‘ekàh, che significa “come” oppure “oh, come … !” (cfr. lamentazioni 1,1). Questa parola è la prima del libro e riflette il tono di lamento e dolore che permea l’intero testo.

La parola ‘ekah è una esclamazione di tristezza e sorpresa. È un grido di dolore, una lamentela profonda e struggente che riflette il senso di shock e disperazione del popolo di fronte alla distruzione di Gerusalemme e al dolore associato all’esilio in Babilonia.

Struttura del libro

Le Lamentazioni sono composte da cinque poemi o lamenti, ciascuno costituito da ventidue versi, eccetto il terzo che ne ha sessanta e sei.

La prima lettera dei versetti corrisponde all’ordine delle consonanti dell’alfabeto ebraico. Questa scelta stilistica contribuisce a conferire ordine e una certa monotona ripetitività a una lamentazione così struggente.

Da notare che il numero dei versetti – ventidue – riflette un alfabeto ebraico che non fa distinzione tra il suono sh e s della ש (shin).

I temi principali

Dolore per la Distruzione di Gerusalemme: Uno dei temi predominanti è il profondo dolore causato dalla distruzione di Gerusalemme. Le Lamentazioni descrivono il lutto delle persone, le mura della città abbattute e il Tempio distrutto.

Ah! come (‘ekah) sta solitaria
la città un tempo ricca di popolo!
È divenuta come una vedova,
la grande fra le nazioni;
un tempo signora tra le province
è sottoposta a tributo.

1,1

Rimorso e Confessione: Il popolo esprime rimorso per i propri errori e riconosce che la catastrofe è anche una conseguenza delle loro scelte sbagliate. C’è una sincera confessione di colpa e un appello a Dio per la misericordia.

«Giusto è il Signore,
poiché mi sono ribellata alla sua parola.
Ascoltate, vi prego, popoli tutti,
e osservate il mio dolore!
Le mie vergini e i miei giovani
sono andati in schiavitù.

1,18

Speranza e Consolazione: Nonostante il dolore, emergono segnali di speranza e consolazione. Il popolo si aggrappa alla fede nella bontà di Dio e nell’opportunità di un nuovo inizio dopo la purificazione.

Le misericordie del Signore non sono finite,
non è esaurita la sua compassione;
esse son rinnovate ogni mattina,
grande è la sua fedeltà.
«Mia parte è il Signore – io esclamo –
per questo in lui voglio sperare».

3,21-23

Data di composizione e autore

Le Lamentazioni furono probabilmente scritte poco dopo la distruzione di Gerusalemme nel 586 a.C. durante il regno di Nabucodonosor II e il periodo della cattività babilonese. L’autore tradizionalmente attribuito è il profeta Geremia, testimone oculare della catastrofe.

La tradizione ebraica attribuisce la scrittura del libro delle Lamentazioni al profeta Geremia, il quale è spesso considerato uno dei maggiori profeti dell’Antico Testamento.

La tradizione ebraica afferma che Geremia ha scritto questo libro come una lamentazione per la distruzione di Gerusalemme e la cattività in Babilonia, evento che egli aveva predetto nei suoi scritti profetici.

Alcuni studiosi ritengono invece che il libro delle Lamentazioni possa essere stato composto da più autori o che potrebbe essere il risultato di una tradizione orale che si è evoluta nel tempo.

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

Riflessioni su alcuni elementi del testo ebraico di Sodoma e Gomorra

Riflessioni su alcuni elementi del testo ebraico di Sodoma e Gomorra

Nel racconto biblico di Genesi 18,20-32, Abramo si interpone tra Dio e gli abitanti di Sodoma e Gomorra, insistendo ripetutamente sulla possibilità di trovare giusti nella città. La sua perseveranza nel cercare di salvare anche un piccolo numero di innocenti, persino...

Il simbolismo del deserto (midbar – מִדְבַּר) nella Bibbia

Il simbolismo del deserto (midbar – מִדְבַּר) nella Bibbia

Il deserto, termine ebraico "midbar" (מִדְבַּר), è strettamente collegato per assonanza a "davar" (דָבָר), che significa "parola". Questa associazione linguistica riflette un profondo legame simbolico: il deserto come luogo del parlare divino. Qui, lontano dalle...

La storia del sacerdote Eli al santuario di Silo

La storia del sacerdote Eli al santuario di Silo

Eli - in Ebr. אֵלִי [YHWH] è esaltato - era un sacerdote che presiedeva al tempio a Silo - uno dei più antichi santuari d'Israele - dove l'Arca dell'Alleanza era custodita. La storia di Eli è descritta nei primi capitoli del Primo Libro di Samuele (cc. 1-4). Eli aveva...

Come va interpretata la Bibbia?

Come va interpretata la Bibbia?

Da secoli essa è al centro di dibattiti non solo riguardo ai suoi contenuti e alle sue dottrine, ma anche intorno al modo in cui interpretarla. Il modo in cui la leggono gli Ebrei Gran parte degli Ebrei interpretano le Sacre Scritture - che corrisponde grosso modo al...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

La stella di Betlemme: scienza o mistica?

Quando la vita di un uomo scorre felice e senza problemi, si dice che quella persona è nata sotto una buona stella. In effetti, per gli antichi, il momento della nascita corrispondeva a una certa configurazione astrale, con un significato preciso per il futuro del...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

13 + 5 =

error: Il contenuto è protetto