La Mesopotamia antica e la civiltà cananea

24 Maggio 2021

Nel momento di massimo splendore, l’impero di Sargon e dei suoi discendenti si estendeva dalla costa persiana a quella siriaca del Mediterraneo. Nondimeno l’impero crollò intorno al 2200 a.C. a causa di invasioni e conflitti interni.

Tra le popolazioni che si infiltrarono in Mesopotamia c’erano gli Amorrei, che abitavano in città mesopotamiche come Mari e Babilonia, luoghi in cui essi assimilarono la cultura sumero-accadica.

Altre popolazioni amorree penetrarono nell’antica Canaan, dove conservarono la loro particolare struttura tribale. Il crollo dell’impero accadico fu seguito da un risveglio della civiltà sumera grazie alla Terza Dinastia di Ur (2060-1950 a.C.).

Fu in questo periodo che Hammurabi di Babilonia regnò dal 1792 al 1750 a.C.; il racconto babilonese della creazione (‘Enuma Elish’) fu composto proprio in suo onore.

Nel 1400 a.C. lo Stato dell’Assiria aumentò considerevolmente il proprio potere nel nord della Mesopotamia, diventando in seguito la potenza politica dominante del Vicino Oriente. I re Assisi imitarono i Babilonesi, rendendo culto agli stessi dei, anche se la loro divinità principale (identificata con Enlil) era Assur.

Nel secondo millennio, la popolazione di Canaan era composta da un miscuglio di razze in gran parte di origine semitica. Gli scavi hanno riportato alla luce i resto di piccolo templi nelle città cananee; essi racchiudevano statue cultuali in nicchie che si trovavano nella parte opposta all’ingresso.

Quando i templi avevano anche un cortile, i fedeli restavano all’esterno e solo i sacerdoti potevano entrare nel santuario. Nel cortile era collocato un grande altare ed uno più piccolo si trovava invece all’interno del tempio.

I resti di animali rinvenuti in questi luoghi di culto testimoniano che le offerte erano in gran parte agnelli e capretti. Erano ammesse anche offerte liquide di vino ed olio e veniva bruciato anche dell’incenso. In alcuni templi venivano erette delle colonne in pietra per commemorare i defunti, mentre altre simboleggiavano delle divinità.

Venivano scolpite statue di dei e dee oppure di metallo fuso e rivestite in oro, con indosso vestiti lussuosi ed agghindati di gemme preziose. A nord di Canaan, gli scavi della città di Ugarit hanno fornito ulteriori dettagli sulle pratiche religiose. I testi di Ugarit evidenziano che le divinità di Canaan erano simili a tante altre del Vicino Oriente Antico: erano potenze del mondo naturale.

El era il padre di dei e uomini; sua moglie era Asherah, la dea madre. El aveva una figlia di nome Anat che personificava la guerra e l’amore.

Era descritta in alcuni racconti come l’amante di suo fratello, Baal (il dio del clima). I testi di Ugarit riportano la vittoria di Ba’al su Yam (il mare) e contro Mot (il dio della morte). Tra gli altri dei, sono annoverati Shamash, la divinità del sole; Yarikh, la dea luna; Eshmun, il guaritore.

Questa struttura religiosa cananea come anche le precedenti civiltà sumera e accadica forniscono lo sfondo da cui si stagliò la religione del popolo ebraico.

(Tratto da Dan Cohn-Sherbok,Atlas of Jewish history, Routledge 1994, pp. 1-4)

foto tratta da unsplash

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Il vangelo eretico di Marcione

Il vangelo eretico di Marcione

(di Valentina Lagonigro). In seno allo studio delle metodologie esegetiche, uno degli approcci che è fiorito a partire dall’epoca moderna sino ad arrivare a quella contemporanea, è quello che segue il metodo storico-critico. L'esegesi storico-critica La peculiarità...

Le preghiere che si facevano a Qumran

Le preghiere che si facevano a Qumran

Denominato 1QH - hodayot (in Ebraico הוֹדָיוֹת "inni ) dalla prima grotta di Qumran - è un rotolo di pergamena che contiene componimenti poetici in prima persona, come molti salmi della Bibbia e che erano usati dagli Esseni di Qumran per pregare e rivolgersi a Dio....

A Qumran esisteva una vera e propria biblioteca

A Qumran esisteva una vera e propria biblioteca

La gran mole di frammenti di manoscritti trovati a Qumran - e in misura minore anche negli altri luoghi - costituisce ciò che resta di una vera e propria biblioteca a carattere prettamente religioso. Vi sono solo rari esempi di testi che potrebbero essere...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

La בֵּית (bet) di בְּרֵאשִׁ֖ית (bereshit) – Cristo principio e fine

Bet ב è la seconda lettera dell'Alfabeto ebraico. Siccome in Ebraico non esiste un sistema numerico distinto da quello alfabetico, i rabbini e qabalisti hanno attribuito il numero 2 (due) a questa lettera, poiché essa segue alef che rappresenta infatti il numero uno....

COME POSSO AIUTARTI?

4 + 2 =