Dio יהוה YHWH e il suo mondo

28 Febbraio 2022

Gli ebrei diedero un nome preciso alla divinità che gli antichi abitanti di Canaan chiamavano semplicemente ’elohìm (אֱלֹהִ֑ים). In realtà, non si tratta di un nome, ma di una misteriosa realtà composta da quattro lettere ebraiche: YHWH (יהוה), che gli ebrei di ogni tempo pronunciano ‘Adonài e che significa Signore.

Dio e la sua natura

Corrisponde al greco kuriòs (κύριος) e fu il titolo che i cristiani affiancarono al nome di Gesù, poiché credevano che in lui fosse in qualche modo presente lo stesso Dio adorato dagli ebrei.

Le principale manifestazioni di Dio racchiuse nella Bibbia ci permettono di percepire qualcosa della sua natura che non sembra separabile dal mondo a cui essa appartiene. Ho chiamato questa realtà mondo di Dio. La sua principale caratteristica è la Luce.

La Bibbia la paragona spesso allo splendore del sole e perciò ne condivide alcune sue caratteristiche. È pulsante e racchiude in sé l’intera gamma cromatica dei suoi raggi. A differenza della luce del sole, la luce del mondo di Dio può attraversare barriere solide senza modificarne la struttura fisica.

Dio e le sue manifestazioni

Questo mondo luminoso è l’habitat di tutto ciò che condivide la sua eterea natura e che non è possibile identificare se non attraverso le sue manifestazioni, che rispecchiano tutto ciò che caratterizza l’uomo e la sua capacità di rappresentare Dio lungo la storia.

Dalla prima alla sua ultima pagina, le più importanti manifestazioni di Dio sono accomunate da un nome: angelo (in Ebr. מַלְאָךְ “mal’àk” in Greco ἄγγελος “ànghelos”). Al di là delle molteplici rappresentazioni che ne hanno opacizzato la natura, il nome nasconde ciò che veramente rappresenta e che il verbo greco da cui proviene – anghellein – descrive: comunicare.

In tal senso, tutto ciò che manifesta il mondo luminoso di Dio nel mondo dell’uomo è di natura angelica. Anche se in linea di principio non si può escludere l’esistenza di esseri celesti, il canale più efficace attraverso il quale Dio comunica con l’uomo è rappresentato dai simboli.

Dal greco symballein, i simboli uniscono in diversi modi il mondo dell’uomo alla luce del mondo divino. L’opposto del simbolo è invece il diabolos, ossia il diavolo.

[Materiale non pubblicato originariamente appartenente al manoscritto de I grandi misteri irrisolti della Chiesa, uscito nel 2012 per i tipi della Newton Compton].

Photo by Gavin Allanwood on Unsplash

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

Creazione dal nulla?

Creazione dal nulla?

TESTO EBRAICO: בְּרֵאשִׁ֖ית בָּרָ֣א אֱלֹהִ֑ים אֵ֥ת הַשָּׁמַ֖יִם וְאֵ֥ת הָאָֽרֶץ׃ - bereshit bara' elohim 'et hashamayim we'et ha'arets וְהָאָ֗רֶץ הָיְתָ֥ה תֹ֨הוּ֙ וָבֹ֔הוּ וְחֹ֖שֶׁךְ עַל־פְּנֵ֣י תְהֹ֑ום וְר֣וּחַ אֱלֹהִ֔ים מְרַחֶ֖פֶת עַל־פְּנֵ֥י הַמָּֽיִם׃ - weha'arets...

La giustizia nella Bibbia

La giustizia nella Bibbia

La parola ebraica צְדָקָה (tsedakah) è tradotta comunemente con "giustizia" nelle scritture bibliche. Il suo significato è ricco e sfaccettato, spaziando tra sfere etiche, morali e religiose. Infatti, oltre "giustizia", può significare anche salvezza, liberazione,...

Cosa significa la parola “alleanza” nella Bibbia?

Cosa significa la parola “alleanza” nella Bibbia?

Alleanza, nella Bibbia ebraica, è בְּרִית (berit), un termine femminile che ricorre 287 volte nella Bibbia e che comunemente viene tradotto con "alleanza". Tuttavia, è importante sottolineare che il suo significato si estende oltre questa traduzione, muovendosi in due...

Il censimento d’Israele nel libro dei Numeri

Il censimento d’Israele nel libro dei Numeri

All'inizio del libro dei Numeri Mosè fa il primo censimento degli Ebrei usciti dall'Egitto: Il Signore parlò a Mosè, nel deserto del Sinai, nella tenda del convegno, il primo giorno del secondo mese, il secondo anno dell'uscita dal paese d'Egitto, e disse: «Fate il...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Chi erano i deuteronomisti?

Molti studiosi ritengono gli autori/redattori deuteronomisti - ossia la cerchia aristocratica laica attiva a Gerusalemme sia prima che dopo l'esilio - scrissero la loro opera durante l'esilio in Babilonia (fine VI sec. a.C.). Altri studiosi, invece, pensano che le...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

2 + 5 =

error: Il contenuto è protetto