Cos’è il Pentateuco?

15 Maggio 2020

La parola “Pentateuco” viene dal greco: “Pentateuchos libros”. Questa espressione greca significa “un libro suddiviso in cinque parti”. Questa designazione indica la natura profonda del Pentateuco, ossia che esso è un unico libro e che questo unico libro è suddiviso in cinque parti. 

Questa caratteristica è ben indicata anche nel nome che si trova nelle edizioni moderne del Pentateuco in ebraico: chamisha chumshé torah “i cinque quinti della Torà”.

Un unico libro. Perché contiene la storia delle origini del mondo (Gen 1-11) e dei patriarchi della storia d’Israele (Gen 12 – Dt 34).

Mosè autore del Pentateuco?

Esso si conclude con a morte del suo personaggio principale: Mosè (Dt 34), anche se non è una biografia.

Fino al XVI secolo, infatti, Mosè era l’indiscusso autore del Pentateuco e, perciò, egli era il garante dell’unità del Pentateuco e della sua autorità presso gli ebrei.

Anche se, in seguito, l’esegesi metterà in discussione questa unica autorità, l’unità del Pentateuco come unico libro resta un dato di fatto.

I nomi originali dei libri del Pentateuco

L’unità del libro, però, non consiste più nell’unicità del suo autore, ma nei collegamenti tra un libro e l’altro. Basta infatti leggere la fine e l’inizio di ciascuno dei libri che compongono il Pentateuco per rendersene conto.

Un libro suddiviso in cinque parti. Le parti – o i libri – che compongono il Pentateuco sono i seguenti: Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deuteronomio.

Questi nomi non sono quelli originali, bensì derivano dalla traduzione greca della Bibbia. Nella Bibbia ebraica, invece, i titoli dei libri sono costruiti da una delle prime parole di ciascun libro.

Genesi – in Ebr. בְּרֵאשִׁ֖ית bereshìt – (cf. Gen 1,1) – “In principio”
Esodo – in Ebr. שְׁמֹות֙ shemòt – (cf. Es 1,1) – ” … i nomi”
Levitico – in Ebr. וַיִּקְרָ֖א wayyiqrà (cf. Lev 1,1) – “[Il Signore] chiamò”
Numeri – in Ebr. בְּמִדְבַּ֥ר bemidbar (cf. Num 1,1) – ” … nel deserto”
Deuteronomio – in Ebr. הַדְּבָרִ֗ים haddevarìm (cf. Dt 1,1) – ” … le parole”

I titoli, infatti, sono un’invenzione moderna. Nell’antichità, invece, la prima e l’ultima parola di un libro ne costituivano l’inizio e la fine. Infatti, i rotoli pergamenacei che, ancor oggi, contengono il testo del Pentateuco non sono interrotti dalla menzioni del titolo. Essi contengono tutto il testo dei primi cinque libri della Bibbia, senza interruzioni, dall’inizio alla fine.

Il centro del Pentateuco

Accanto a questo espediente, gli antichi usavano mettere al centro di una composizione la parte ritenuta più importante. Così, anche nel Pentateuco, il libro più importante è il terzo, quello del Levitico. Si tratta del libro che descrive i vari elementi del culto israelitico: sacrifici, voti, calendari, etc.

La sua centralità è dovuta all’importanza fondamentale che il culto aveva agli occhi degli Israeliti, soprattutto al tempo in cui, solitamente, si ascrive la redazione finale del Pentateuco: il VI sec. a.C.

Torah – il nome del Pentateuco in ebraico – significa non solo “legge”, ma anche “insegnamento, istruzione” (dal verbo ebr. yaràh – “insegnare”). Si tratta, a ben vedere, di sue significati strettamente connessi. Infatti, per gli ebrei, Dio ha istruito Israele, il suo popolo, attraverso le leggi consegnate a Mosè sul Monte Sinai.

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Come si è formata la Torah?   – Prima parte

Come si è formata la Torah? – Prima parte

Fino al XVI secolo, nessun studioso dubitava che Mosè fosse l'autore materiale del Pentateuco. Mosè aveva scritto tutti i libri del Pentateuco, al massimo servendosi di fonti. I primi studi sul Pentateuco Il primo a dubitare di questa paternità fu lo studioso tedesco...

Innalzare il nome – נָשָׂא  

Innalzare il nome – נָשָׂא  

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹ֥א תִשָּׂ֛א אֶת־שֵֽׁם־יְהוָ֥ה אֱלֹהֶ֖יךָ לַשָּׁ֑וְא lo' tissa' 'et-shem-YHWH 'elohèka lashaweh Non innalzerai il nome del Signore tuo Dio invano (Es 20,7) Innalzare il nome del Signore:  mi ha colpito molto leggere questa traduzione...

Perché si ha paura di essere nudi?

Perché si ha paura di essere nudi?

Rispose: «Ho udito il tuo passo nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Genesi 3,10 Perché Adamo ebbe paura? Cosa significa essere nudi? Significa la consapevolezza di essere creature davanti a Dio, bisognose di affidarsi a lui - e solo a...

La cerva e la vita

La cerva e la vita

(Articolo di Lisetta Delsoldato) Come la cerva anela ai corsi d'acqua, così l'anima mia anela a te, o Dio. Salmo 42,1 כְּאַיָּ֗ל תַּעֲרֹ֥ג עַל־אֲפִֽיקֵי־מָ֑יִם כֵּ֤ן נַפְשִׁ֨י תַעֲרֹ֖ג אֵלֶ֣יךָ אֱלֹהִֽים׃ תהלים 42,2 Mi ha colpito molto questo versetto. Mi ha colpito...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Idolo

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹֽ֣א תַֽעֲשֶׂ֨ה־לְךָ֥֣ פֶ֣֨סֶל֙ Non ti farai idolo (Es 20,4) Un idolo. Che cos'è quindi? Che significa che ci facciamo idoli? Letteralmente la traduzione dall'ebraico sarebbe "non farai per te un idolo". Cos'è un idolo? Il termine...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

14 + 10 =

error: Il contenuto è protetto