Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

Scritto da Simone Venturini

17 Ottobre 2017

11QMelch – ossia Melchisedec della Undicesima grotta di Qumran – è una figura di mediatore angelico che tuttavia si colloca anche nel contesto di un intervento escatologico (=ossia negli ultimi tempi che gli esseni di Qumran credevano di vivere) di Dio stesso a cui viene attribuito il titolo di מַלְכִי צֶדָק malki tsedeq (frase ebraica che significa Re di giustizia oppure Il mio re è giustizia).

Cosa dice il testo di Qumran?

Probabilmente, il testo fu composto verso la fine del II sec. a. C. ed è composto di tredici frammenti pazientemente ricostruiti da A.S. van der Houde nel 1965 e più recentemente da Émile Per il testo clicca qui. In questo testo altamente frammentario, oltre a diversi personaggi biblici, due spiccano in particolar modo:

Melchisedec e quelli che appartengono alla sua ereditàBelial e quelli che appartengono alla sua parte. La prospettiva è triplice: antropologica all’inizio (col. I, 12 ss.), angelico-divina (col. II, 7-15) poi ed infine messianica (col. II, 15 ss.).

Nella prima parte, quella antropologica, a prima vista si parla del condono giubilare a tutto il popolo. Tuttavia, riprendendo la profezia di Isaia (cap. 61, 2 ss.), 11QMelch restringe la cerchia dei prigionieri che saranno liberati, riferendosi esclusivamente ai membri di Qumran (col. II, 4-5).

I passi classici del giubileo (soprattutto Lv 25,13 e Dt 15,2) citati all’inizio del manoscritto perdono la loro funzione legale che avevano in origine per assumere un significato morale ed escatologico.

Una figura umano-divina

Nella seconda parte, quella angelico-divina, il Re di Giustizia compie un atto di salvezza universale nel decimo e definitivo giubileo della storia, che rappresenta il superamento definitivo delle tappe storiche rappresentate dai primi nove giubilei. L’agente sarebbe appunto Malki tsedeq un essere angelico al quale vengono attribuiti titoli divini.

Esso, per esempio, viene incluso tra gli dei (in Ebr. אֵלִים ‘elim) ed anzi sembra essere uno dei titoli attribuiti allo stesso YHWH. Egli è una figura espiatrice e compie il rito del Sommo Sacerdote nel giorno dello Yom Kippur.

Infine egli è anche il Messia, o un personaggio che incarna alcune prerogative del Messia, come per esempio la doppia figura di re e sacerdote (cfr. Genesi 14,18)

Per questi motivi, esso compare nella lettera agli Ebrei, come immagine del sacerdozio di Cristo (soprattutto Ebrei 5): Cristo, infatti, è sia un uomo, ma anche mediatore, sacerdote e soprattutto Dio.

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

La Bibbia parla di un Dio genocida?

La Bibbia parla di un Dio genocida?

Leggendo alcuni brani della Bibbia, la mente corre naturalmente a razzie etniche molto più recenti. La mente, almeno di noi italiani, corre subito a individui come Milošević. Israele viene invitato da DIO a separarsi totalmente dagli altri popoli, poiché esso...

Caino fugge via, lontano da se stesso

Caino fugge via, lontano da se stesso

Caino si allontanò dal Signore e abitò nel paese di Nod, ad oriente di Eden ...  (Genesi 4,16) Non può non spiccare il parallelismo tra la situazione di Caino (in Ebr. קַ֔יִן qayin dal verbo קָנָה "acquistare" cfr. Gen 4,1) e quella di suo padre Adamo. Entrambi, dopo...

La Bibbia parla del frutto proibito

La Bibbia parla del frutto proibito

Spesso, la gente dice che la Bibbia è piena di leggi e proibizioni. È un dato di fatto, ovviamente. Ma si tratta veramente di proibizioni? Nell'Eden Partiamo, dalla prima e fondamentale "proibizione", quella che Dio - anzi YHWH - fa ad Adamo di non mangiare del...

Il Pentateuco fu scritto da Mosè?

Il Pentateuco fu scritto da Mosè?

Alcuni versetti della Bibbia narrano Mosè scrisse il Pentateuco, i primi cinque libri della Bibbia (Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio). (cfr. Es 24,37; Dt 31,24). In questi testi, leggiamo che Mosè scrisse la "Legge" o le "Parole di questa Legge". Così da...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Ezechiele, le sue estasi e visioni

«Tra i profeti d’Israele, quelli che più di ogni altro sono entrati in contatto con i misteri del mondo e del tempo di Dio sono indubbiamente Ezechiele e Daniele. A dire il vero erano più dei mistici – una specie di odierni santoni – che vissero esperienze assai...

COME POSSO AIUTARTI?

9 + 8 =