Qual è la vera natura del male?

25 Giugno 2021

Nel mio libro “Il Potere segreto della Bibbia” tratto a lungo la questione del Male. Di seguito, un breve stralcio sulla natura del peccato:

«Forse voi tutti siete abituati a pensare che il primo peccato vero sia quello di Adamo ed Eva, il cosiddetto “peccato originale”. Nel terzo capitolo della Genesi, il brano del giardino dell’Eden, della parola peccato non c’è traccia. Non c’è neppure la parola “trasgressione”, che molti usano per parlare dell’azione che commisero Adamo ed Eva.

Cos’è il peccato?

In quel brano si parla di qualcosa di diverso del peccato. Si parla di qualcosa che PUO’ diventare peccato, ma che in potenza è dentro ciascuno di noi e può essere anche qualcosa di positivo: il continuo superamento di se stessi. Ciò diventa un male, quando ci illudiamo di diventare come Dio.

Di peccato vero si parla solo nel capitolo quarto della Genesi, il brano di Caino ed Abele. Qui, infatti, Dio dice a Caino – prima che commetta il fratricidio – che il peccato è accovacciato alla sua porta e che può dominarlo (Genesi 4,7), cosa che Caino, purtroppo, non farà.

Qual è allora il primo peccato dell’uomo? Un omicidio, un fratricidio nella fattispecie. Questo è il vero MALE che possiamo compiere: quello di sottrarre la vita ad un altro essere umano. Il padrone della vita è solo Dio e a nessun essere umano spetta toglierla.

Questo è il male archetipico che, come la trasgressione spinta agli eccessi, dimora nel cuore dell’uomo, nessuno escluso. Un conto però è pensare di uccidere una persona, un conto è commettere questo peccato.

Paradiso terrestre e Battesimo

Che c’entra allora il racconto del paradiso terrestre col Battesimo che toglie un “peccato” di cui in Genesi 3 non si parla, almeno in termini precisi?

Ne parlai a suo tempo ne I grandi misteri irrisolti della Chiesa, dicendo che il Battesimo è piuttosto un’immersione della nostra vita in un contesto assai più grande, quello di Dio e della Vita intesa nel senso più alto e profondo del termine. Quale male può mai aver commesso un bambino appena nato?

Egli eredita non il peccato, ma la spinta a trasgredire fino agli eccessi estremi, come pure la spinta ad usare violenza al prossimo, fino ad uccidere. Eredita queste tendenze perché anch’egli è un essere umano. Il Battesimo è il rito che permette all’uomo di rinascere non solo una volta, ma ogni giorno sulla base della parola eterna di Gesù Cristo.

Guarda se vuoi anche l’intervista esclusiva sul mio libro:

Photo by engin akyurt on Unsplash

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Come si è formata la Torah?   – Prima parte

Come si è formata la Torah? – Prima parte

Fino al XVI secolo, nessun studioso dubitava che Mosè fosse l'autore materiale del Pentateuco. Mosè aveva scritto tutti i libri del Pentateuco, al massimo servendosi di fonti. I primi studi sul Pentateuco Il primo a dubitare di questa paternità fu lo studioso tedesco...

Innalzare il nome – נָשָׂא  

Innalzare il nome – נָשָׂא  

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹ֥א תִשָּׂ֛א אֶת־שֵֽׁם־יְהוָ֥ה אֱלֹהֶ֖יךָ לַשָּׁ֑וְא lo' tissa' 'et-shem-YHWH 'elohèka lashaweh Non innalzerai il nome del Signore tuo Dio invano (Es 20,7) Innalzare il nome del Signore:  mi ha colpito molto leggere questa traduzione...

Perché si ha paura di essere nudi?

Perché si ha paura di essere nudi?

Rispose: «Ho udito il tuo passo nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Genesi 3,10 Perché Adamo ebbe paura? Cosa significa essere nudi? Significa la consapevolezza di essere creature davanti a Dio, bisognose di affidarsi a lui - e solo a...

Quando essere cristiani significherà vivere ai margini

Quando essere cristiani significherà vivere ai margini

Il sistema rappresentato da Babilonia la Grande è in stretto rapporto (e quasi s’identifica) con la prima bestia che sale dal mare, da cui deriva anche l’attività della seconda bestia, che sale dalla terra. Entrambe sono a loro volta in diretta relazione con la loro...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Idolo

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹֽ֣א תַֽעֲשֶׂ֨ה־לְךָ֥֣ פֶ֣֨סֶל֙ Non ti farai idolo (Es 20,4) Un idolo. Che cos'è quindi? Che significa che ci facciamo idoli? Letteralmente la traduzione dall'ebraico sarebbe "non farai per te un idolo". Cos'è un idolo? Il termine...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

14 + 15 =

error: Il contenuto è protetto