L’esegesi biblica di Filone Alessandrino

26 Gennaio 2024

Filone di Alessandria, vissuto tra il 20 a.C. e il 50 d.C., è stato uno dei più influenti esegeti dell’antichità cristiana. La sua opera, ancorata alla tradizione giudaica e greca, ha lasciato un’impronta duratura sulla comprensione della Bibbia e sull’interpretazione delle Sacre Scritture.

Filosofia e contesto culturale

Filone visse in un periodo di transizione culturale, dove le influenze ellenistiche e giudaiche si fusero. La sua abilità nel sintetizzare elementi della filosofia greca, in particolare del platonismo, con la tradizione ebraica, ha fornito un nuovo approccio all’interpretazione delle Scritture.

Interpretazione allegorica

Uno dei contributi più significativi di Filone all’esegesi biblica è stata la sua adozione dell’interpretazione allegorica. Filone credeva che la Bibbia non dovesse essere letta solo alla lettera, ma che dovesse essere compresa anche simbolicamente. In questo modo, poteva essere applicata a livelli più profondi di comprensione.

Filone sosteneva che le storie bibliche contenessero significati nascosti, spesso allegorici, che portavano a una comprensione più profonda dei principi spirituali.

L’approccio allegorico di Filone non si limitava alla narrativa biblica, ma si estendeva anche alla teologia. Per lui, il monoteismo e l’essenza divina erano concetti fondamentali. Attraverso l’allegoria, cercava di spiegare la natura di Dio e il suo rapporto con il mondo creato.

L’influenza di Filone si è estesa ben oltre il suo tempo. Le sue opere sono state studiate e citate da numerosi teologi e filosofi cristiani successivi, tra cui Sant’Agostino e San Tommaso d’Aquino. La sua interpretazione allegorica ha contribuito a plasmare l’approccio cristiano all’interpretazione della Bibbia nel corso dei secoli.

Alcuni esempi

  1. La creazione (Genesi 1-2): Filone interpretò la creazione del mondo in senso allegorico. Nella sua opera “De Opificio Mundi” (Sulla Creazione del Mondo), sosteneva che il racconto della creazione rappresentasse simbolicamente il progresso dell’anima verso la conoscenza di Dio. Ad esempio, il giardino dell’Eden rappresentava la mente umana, e gli alberi simboleggiavano virtù e vizi.
  2. L’arca di Noè (Genesi 6-9): riguardo all’episodio dell’Arca di Noè, Filone, nel suo lavoro “Quis Rerum Divinarum Heres Sit” (Chi è l’Erede delle Cose Divine), suggerì che l’Arca fosse una rappresentazione dell’anima che cerca rifugio da una vita immersa nel peccato. Gli animali, a bordo dell’Arca, simboleggiavano le passioni umane che dovevano essere controllate.
  3. L’episodio di Mosè e il roveto ardente (Esodo 3): nella sua opera “De Vita Mosis” (Sulla Vita di Mose), Filone interpretò il roveto ardente come un simbolo della divinità eterna di Dio. Sostenne che il fuoco che non consumava il roveto rappresentava il fatto che la divinità poteva influenzare il mondo senza essere influenzata da esso.
  4. Il Decalogo (Esodo 20): riguardo ai dieci comandamenti, Filone, in diverse opere tra cui “Legum Allegoriarum” (Leggi Allegoriche), interpretò ciascun comandamento in senso allegorico. Ad esempio, il divieto di adorare idoli poteva essere interpretato come un richiamo a evitare l’adorazione di desideri materiali al posto del divino.
Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

La potenza della parola: il verbo אָמַר (‘amar) nella Bibbia Ebraica

La potenza della parola: il verbo אָמַר (‘amar) nella Bibbia Ebraica

Genesi 1,3 «Dio disse: «Sia la luce!» E la luce fu». וַיֹּאמֶר אֱלֹהִים יְהִי אוֹר וַיְהִי אוֹר Vayomer Elohim yehi or vayhi or In questo versetto, il verbo אָמַר (amar) è usato per descrivere l'atto creativo di Dio. Dio "disse" e, con la sua parola, creò la luce....

Perché la preghiera spesso un funziona?

Perché la preghiera spesso un funziona?

«In verità io vi dico: se uno dice a questo monte: «Sii sollevato e sii gettato nel mare», e se non dubita suo cuore, ma crede che quanto dice avverrà, gli sarà fatto» Marco 11,23 ἀμὴν λέγω ὑμῖν ὅτι ὃς ἂν εἴπῃ τῷ ὄρει τούτῳ Ἄρθητι καὶ βλήθητι εἰς τὴν θάλασσαν καὶ μὴ...

Di quanti libri è composta la Bibbia ebraica?

Di quanti libri è composta la Bibbia ebraica?

La Bibbia ebraica, o Tanakh, è una raccolta di testi sacri che formano la base del giudaismo. La parola "Tanakh" è un acronimo formato dalle iniziali delle tre parti principali che la compongono: Torah, Nevi'im e Ketuvim. Torah (תּוֹרָה) «Ascolta, Israele: il Signore...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Chi è l’angelo (מַלְאָךְ – mal’ak) nella Bibbia ebraica?

Il termine מַלְאָךְ appare in numerosi passaggi della Bibbia ebraica. La parola ebraica מַלְאָךְ (mal’akh) deriva dalla radice verbale לָאַךְ (la’akh), che significa "inviare". Pertanto, מַלְאָךְ può essere tradotto come "messaggero" o "colui che è inviato". Nella...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

11 + 15 =

error: Il contenuto è protetto