Maschile e femminile di D-o

23 Agosto 2022

maschile e femminile di D-o

(Articolo di Cecilia Mariotto)

יִּבְרָ֨א אֱלֹהִ֤ים׀ אֶת־הָֽאָדָם֙ בְּצַלְמֹ֔ו בְּצֶ֥לֶם אֱלֹהִ֖ים בָּרָ֣א אֹתֹ֑ו זָכָ֥ר וּנְקֵבָ֖ה בָּרָ֥א אֹתָֽם
(Gen 1,27)

Ultimamente, anche per necessità lavorative, mi sorge spesso la domanda se nella Scrittura è possibile trovare qualcosa che parli del lato femminile di Dio.

D-O e il suo lato femminile

Lo spunto che ho letto sul libro di Thomas Romer “I lati oscuri di Dio” mi è piaciuto molto. Sono molti i brani della Scrittura, come sostiene l’autore, in cui si può parlare di un Dio che ha una sensibilità anche femminile. Soprattutto nel libro di Isaia. Ma non solo.

Mi piace pensare però che il lato femminile di D-o si possa considerare un lato delicato, forse nascosto dalla tradizione, piuttosto che oscuro. Ma allo stesso tempo ci sono elementi che davvero a noi sono rimasti oscuri, oscurati da aloni che ci hanno impedito di entrarci in contatto.

L’ebraico rivela cose nuove

Conoscere le parole in lingua ebraica permette davvero di scoprire cose nuove a cui non avevo mai pensato. Romer sottolinea come già la parola rachamim – in ebraico רַחֲמִים – faccia riferimento alla radice רַחֲמִ, che ha come significato anche grembo.

Forma di D-o

Un altro aspetto che mi è piaciuto scoprire, leggendo i versetti del libro della Genesi, è che l’ ’adam – in ebraico אָדָם  –  è l’essere umano, che si può intendere come umanità, come tutti gli esseri umani, e non strettamente l’uomo nel senso di sesso maschile.

Allora il versetto della Genesi “maschio e femmina li creò” ci permette di comprendere che è l’umanità che prende forma maschile e femminile a immagine, forma di Dio.

Quindi sia il maschile che il femminile sono forma, immagine, figura di Dio:

אֹתֹ֑ו זָכָ֥ר וּנְקֵבָ֖ה בָּרָ֥א אֹתָֽם
(Gen 1,27)

E’ bello pensare che non ci sia nessun tipo di giudizio, di messaggio di inferiorità, in questo brano, tra l’uomo e la donna, tra il maschio e la femmina.

Cercare e scoprire ha sempre, per me, un grande fascino. E’ come il raggio di sole che ti fa scoprire un paesaggio nuovo dopo le nubi e la tempesta.

Questo versetto che ho potuto ri-scoprire dalla Bibbia Ebraica aiuta a scardinare pregiudizi e vissuti che sono stati tramandati da una tradizione che non ci ha permesso di andare in profondità, fino in fondo al senso delle cose.

Bastano poche parole per ribaltare il senso di una calcarea credenza su cui in molti poggiano le basi della tradizione. Ed è bello avere l’occasione di ribaltarne il senso.

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

La Mesopotamia antica e la civiltà cananea

La Mesopotamia antica e la civiltà cananea

Nel momento di massimo splendore, l'impero di Sargon e dei suoi discendenti si estendeva dalla costa persiana a quella siriaca del Mediterraneo. Nondimeno l'impero crollò intorno al 2200 a.C. a causa di invasioni e conflitti interni. Tra le popolazioni che si...

Tra cielo e terra: Genesi 1-11

Tra cielo e terra: Genesi 1-11

Gli autori biblici non perdevano mai di vista il mondo divino, anche mentre osservavano con sagacia il loro mondo, interpretandolo con immaginazione e abilità letteraria. Gli esseri spirituali del cielo erano di particolare importanza, poiché gli abitanti della terra...

Creazione dal nulla?

Creazione dal nulla?

TESTO EBRAICO: בְּרֵאשִׁ֖ית בָּרָ֣א אֱלֹהִ֑ים אֵ֥ת הַשָּׁמַ֖יִם וְאֵ֥ת הָאָֽרֶץ׃ - bereshit bara' elohim 'et hashamayim we'et ha'arets וְהָאָ֗רֶץ הָיְתָ֥ה תֹ֨הוּ֙ וָבֹ֔הוּ וְחֹ֖שֶׁךְ עַל־פְּנֵ֣י תְהֹ֑ום וְר֣וּחַ אֱלֹהִ֔ים מְרַחֶ֖פֶת עַל־פְּנֵ֥י הַמָּֽיִם׃ - weha'arets...

La complessa simbologia delle stelle nella Bibbia

La complessa simbologia delle stelle nella Bibbia

In ebraico, la parola "stella" è כּוֹכָב (kokav), mentre in greco è ἀστήρ (astēr). Questi nomi evocano immediatamente l'immagine delle luminose sfere celesti che puntellano il cielo notturno. Tuttavia, la simbologia delle stelle nella Bibbia va ben oltre la loro mera...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Riflessioni su alcuni elementi del testo ebraico di Sodoma e Gomorra

Nel racconto biblico di Genesi 18,20-32, Abramo si interpone tra Dio e gli abitanti di Sodoma e Gomorra, insistendo ripetutamente sulla possibilità di trovare giusti nella città. La sua perseveranza nel cercare di salvare anche un piccolo numero di innocenti, persino...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

1 + 4 =

error: Il contenuto è protetto