Lo Spirito di Dio: ר֣וּחַ אֱלֹהִ֔ים (ruach elohim)

14 Giugno 2021

. .. E lo spirito di Dio aleggiava sulle acque

Genesi 1,2

L’ultima parte del secondo versetto è, tanto per cambiare, un altro mistero assoluto. Così viene tradotta in italiano una frase ebraica il cui senso ci sfugge quasi completamente:

וְר֣וּחַ אֱלֹהִ֔ים מְרַחֶ֖פֶת עַל־פְּנֵ֥י הַמָּֽיִם werùach elohìm merachèfet al-penè hammàyim

Si tratta dello stesso spirito di Dio, oppure di un agente diverso della creazione?

Il senso di queste parole

Anzitutto, se si vuole comprendere il senso di queste parole – così come quelle del resto del capitolo – occorre sgombrare la mente dalle associazioni immediate della nostra mente.

Si tratta di punti di vista legittimi, ma che rappresentano comunque un’interpretazione cristiana di questo enigmatico testo. Preferisco invece restare nel mondo ebraico e cercare lì gli elementi che ci aiutano a capire.

Certamente, si tratta sempre dello stesso soggetto, ossia elohìm (אֱלֹהִ֑ים Dio), raffigurato come uno che parla (cfr. Genesi 1,3 ss.) e raffigurato anche come uno spirito, oppure un vento visto che rùach significa anche questo.

Perciò potrebbe trattarsi di un vento divino, ma che vuol dire? Oppure di un vento molto forte o tempestoso... chissà? Comunque, sempre di Dio si tratta, che svolge però un’azione diversa da quella descritta nel primo versetto.

Uno spirito o un uccello?

L’azione dello spirito divino è descritta dal verbo merachèfet (מְרַחֶ֖פֶת) che di solito viene tradotto con “aleggiare”… ma cos’è che “aleggia” se non un essere provvisto di ali?

Infatti, il verbo merachèfet significa anche “volteggiare” e addirittura covare! Del resto, in altre parti della Bibbia, Dio viene raffigurato come un’aquila che veglia sulla sua nidiata (Deuteronomio 32,11)

Significa forse che, mentre la terra era totalmente avvolta dalle acque, lo spirito di Dio depositava qualcosa nelle acque? Chi lo sa! Sicuramente, però, qualcosa stava facendo, qualcosa che avrebbe permesso alla terra di diventare rigogliosa e feconda, proprio come Dio!

Photo by Joseph Barrientos on Unsplash

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Alef (אָֽלֶף), la prima lettera dell’alfabeto ebraico

Alef (אָֽלֶף), la prima lettera dell’alfabeto ebraico

La lettera 'alef (אָֽלֶף) è la prima dell'alfabeto ebraico, la più importante. Secondo la ghematria - ossia l'equivalenza tra lettera e numeri in una società, come quella ebraica, senza indicazione grafica dei numeri - aleph, infatti, indica 1. Alef non corrisponde...

Un piccolo assaggio del nuovo corso di ebraico!

Un estratto del video della prima lezione, parte dei contenuti presenti nella nuova piattaforma per lo studio dell'Ebraico biblico: Qui di seguito puoi scaricare (clicca sul link) anche una delle schede didattiche che corredano ciascuna lezione:...

Tenebre (חשֶׁךְ) e abissi

Tenebre (חשֶׁךְ) e abissi

E le tenebre ricoprivano l'abisso Genesi 1,2 Qui ci sono due parole che necessitano di essere spiegate, o per meglio dire, immaginate. Gli antichi ebrei, infatti, non ragionavano per concetti, non si facevano idee astratte della realtà, ma nutrivano la loro mente...

Il serpente (נָחָשׁ nachash) è davvero un animale maledetto?

Il serpente (נָחָשׁ nachash) è davvero un animale maledetto?

Allora il Signore Dio disse al serpente: «Poiché tu hai fatto questo, sii tu maledetto più di tutto il bestiame e più di tutte le bestie selvatiche; sul tuo ventre camminerai e polvere mangerai per tutti i giorni della tua vita Genesi 3,14 Povero serpente! Condannato...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Barà (בָּרָ֣א): creare dal nulla?

La seconda parola della Bibbia ebraica è barà (בָּרָ֣א) che, normalmente e giustamente, viene tradotta con "creare": All'inizio del tempo, Dio creò ... non parlerò di "che cosa" creò, ma del significato di questo verbo ebraico. Il verbo può essere tradotto,...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

7 + 1 =