L’angelo distruttore dell’Apocalisse e le sue radici ebraiche

4 Marzo 2022

La Bibbia è attraversata da cima a fondo da quello che io chiamo il lessico del caos, ossia delle parole ebraiche – e anche greche – che designano uno spazio, un mondo avverso ma complementare a quello del cosmo, della luce. Due ambiti che Dio separa, fin dall’inizio.

Diciamo che luce tenebre sono un po’ il comune denominatore di tutte le manifestazioni – espresse in parole – del bene e del male. Vediamo alcune.

Sheol, tehom e abaddon

Lo שְׁאוֹל per esempio. Esso è un “non luogo” – anche se immaginato sotto terra – perché lì vivono le ombre delle persone morte, una sorta di esistenza molto diminuita (vedi per es.: 1 Samuele 28). Un luogo tenebroso che partecipa della sostanza di “luoghi” ben più sinistri e tenebrosi.

Infatti, abisso (תְּהוֹם tehom) e tenebre sono strettamente congiunti (cfr. Genesi 1,2), così come a tenebre è congiunto l’orribile abaddon (in Ebr. אֲבַדּוֺן). Questo termine rappresenta una prima specificazione dell’indistinto sheol, perché indica la “distruzione” che vi regna (cfr. Giobe 26,6; Proverbi 27,20).

L’angelo distruttore

Un termine, quest’ultimo, che troverà una sua personificazione nell’ultimo libro della Bibbia, l’Apocalisse:

Il quinto angelo suonò la tromba e vidi un astro caduto dal cielo sulla terra. Gli fu data la chiave del pozzo dell’Abisso; egli aprì il pozzo dell’Abisso e salì dal pozzo un fumo come il fumo di una grande fornace, che oscurò il sole e l’atmosfera. Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra e fu dato loro un potere pari a quello degli scorpioni della terra.

E fu detto loro di non danneggiare né erba né arbusti né alberi, ma soltanto gli uomini che non avessero il sigillo di Dio sulla fronte. Però non fu concesso loro di ucciderli, ma di tormentarli per cinque mesi, e il tormento è come il tormento dello scorpione quando punge un uomo. In quei giorni gli uomini cercheranno la morte, ma non la troveranno; brameranno morire, ma la morte li fuggirà.

Queste cavallette avevano l’aspetto di cavalli pronti per la guerra. Sulla testa avevano corone che sembravano d’oro e il loro aspetto era come quello degli uomini.

Avevano capelli, come capelli di donne, ma i loro denti erano come quelli dei leoni. Avevano il ventre simile a corazze di ferro e il rombo delle loro ali come rombo di carri trainati da molti cavalli lanciati all’assalto. Avevano code come gli scorpioni, e aculei. Nelle loro code il potere di far soffrire gli uomini per cinque mesi.

Il loro re era l’angelo dell’Abisso, che in ebraico si chiama Perdizione, in greco Sterminatore.

Apocalisse 9,1-11

L’angelo dell’abisso

L’ultimo versetto in greco è così:

ἔχουσιν ἐπ’ αὐτῶν βασιλέα τὸν ἄγγελον τῆς ἀβύσσου, ὄνομα αὐτῷ Ἑβραϊστὶ Ἀβαδδών, καὶ ἐν τῇ Ἑλληνικῇ ὄνομα ἔχει Ἀπολλύων

La parte in neretto è “il suo nome in Ebraico è Abaddon” ed è l’angelo distruttore (Ἀπολλύων – apollyon) – che presiede all’invasione delle cavallette oscure che pungono l’uomo come gli scorpioni, senza farlo però farlo perire.

Al di là dei facili accostamenti con personaggi attuali – per altro legittimi – è la tenebra da cui l’angelo distruttore proviene e che porta ovunque buio, dolore e disperazione. Questa è l’attività principale del Male, che la Bibbia da cima a fondo cerca di illustrare.

Photo by Alessio Zaccaria on Unsplash

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

Nefesh: significa anima?

Nefesh: significa anima?

Sono Simone Venturini e da quando avevo 19 anni mi occupo di Ebraico e Bibbia ebraica, aiutando me stesso e gli altri a scoprirne l’inesauribile ricchezza. Una ricchezza e un’abbondanza che le deriva dalle radici in cui essa è innestata. Radici spirituali ed umane...

Il pozzo di acqua viva (בְּאֵ֖ר מַ֥יִם חַיִּֽים)

Il pozzo di acqua viva (בְּאֵ֖ר מַ֥יִם חַיִּֽים)

 וַיַּחְפְּר֥וּ עַבְדֵֽי־יִצְחָ֖ק בַּנָּ֑חַל וַיִּ֨מְצְאוּ־שָׁ֔ם בְּאֵ֖ר מַ֥יִם חַיִּֽים:Testo ebraico di Genesi 26,19 TRASLITTERAZIONE: Wayyachperù 'avde-itschaq banàchal wayy'mtse'ù-sham be'èr màyim chayyim Traduzione letterale: I servi di Isacco scavarono nel...

Studiare l’ebraico per non dipendere dai soliti guru

Studiare l’ebraico per non dipendere dai soliti guru

Sono Simone Venturini e da anni mi occupo di formazione nel settore della Bibbia ebraica e dell’Ebraico. Credo fermamente che la conoscenza dell’Ebraico antico – quello in cui fu scritta la Bibbia per intenderci – non rappresenti solo un arricchimento culturale, ma...

Eben-Ezer (אֶ֣בֶן הָעָ֑זֶר): la pietra dell’aiuto

Eben-Ezer (אֶ֣בֶן הָעָ֑זֶר): la pietra dell’aiuto

Leggiamo questo brano della Bibbia ebraica: וַיִּקַּ֨ח שְׁמוּאֵ֜ל אֶ֣בֶן אַחַ֗ת וַיָּ֤שֶׂם בֵּֽין־הַמִּצְפָּה֙ וּבֵ֣ין הַשֵּׁ֔ן וַיִּקְרָ֥א אֶת־שְׁמָ֖הּ אֶ֣בֶן הָעָ֑זֶר וַיֹּאמַ֕ר עַד־הֵ֖נָּה עֲזָרָ֥נוּ יְהוָֽה׃ wayyiqqah shemu'el 'acaht wayyàsem ben-hammitspah uven...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Studiare l’ebraico per capire i manoscritti di Qumran

Ho cominciato a studiare l’Ebraico all’età di 19 anni, perché già da allora avevo deciso di studiare l’esegesi, ossia l’interpretazione della Bibbia e per farlo occorreva imparare l’Ebraico e il Greco. Dovetti prima studiare Teologia e poi, nel 1990, iniziai a...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

5 + 4 =

error: Il contenuto è protetto