La Torah (תּוֹרָה): un dialogo ininterrotto tra antico e nuovo

25 Novembre 2023

La parola “Torah (תּוֹרָה) deriva dalla radice verbale ירה (yarah), che significa “insegnare” o “guidare” ed anche “lanciare”. Questa connessione etimologica rivela il senso della parola che indica una guida, un insieme di istruzioni divinamente ispirate per vivere una vita significativa e moralmente retta.

Tradizionalmente, il termine indica i primi cinque libri della Bibbia, parte altrimenti detta “Pentateuco“.

Due brani significativi

Renderò la tua discendenza numerosa come le stelle del cielo e concederò alla tua discendenza tutti questi territori: tutte le nazioni della terra saranno benedette per la tua discendenza; per il fatto che Abramo ha obbedito alla mia voce e ha osservato ciò che io gli avevo prescritto: i miei comandamenti, le mie istituzioni e le mie leggi (וְתוֹרֹתָֽי – torotay)».

(Genesi 26,4-5)

In questo brano importante che estende la benedizione di Abramo al figlio Isacco, abbiamo il plurale di torah – torotay – a indicare che il termine non significa solo i primi cinque libri della Bibbia ma anche insegnamenti in generale.

La sua obbedienza alle istruzioni divine sottolinea l’importanza di seguire la Torah come guida per una vita retta.

Il Signore disse a Mosè: «Sali verso di me sul monte e rimani lassù: io ti darò le tavole di pietra, la legge (וְהַתּוֹרָה֙ – wehattorah) e i comandamenti che io ho scritto per istruirli».

Esodo 24,12

Questo brano è un punto culminante, in cui la Torah viene consegnata direttamente da Dio a Mosè sul Monte Sinai. Le tavole di pietra rappresentano la sacralità e l’eternità della legge divina.

Qui “legge” non equivale alla prima parte della Bibbia, il pentateuco, ma all’insieme di leggi e norme contenute nei capitoli 19-24 del libro dell’Esodo.

Il sommo sacerdote Chelkia disse allo scriba Safàn: «Ho trovato nel tempio il libro della legge (סֵ֧פֶר הַתּוֹרָ֛ה – sèfer hattorah)». Chelkia diede il libro a Safàn, che lo lesse. Lo scriba Safàn quindi andò dal re e gli riferì: «I tuoi servitori hanno versato il denaro trovato nel tempio e l’hanno consegnato agli esecutori dei lavori, addetti al tempio». Inoltre lo scriba Safàn riferì al re: «Il sacerdote Chelkia mi ha dato un libro». Safàn lo lesse davanti al re.

2 Re 22,8-10

Qui il termine “legge” indica probabilmente la parte più antica del libro del Deuteronomio – 12-26 – che gli studiosi considerano come il progetto ispiratore dei cosiddetti deuteronomisti che alla corte del re Giosia, iniziarono a stendere un primo abbozzo della storia d’Israele.

Significato profondo

La Torah costituisce il nucleo fondante della fede ebraica. Essa contiene le istruzioni dirette di Dio a Mose sul Monte Sinai, consegnando le tavole della legge e stabilendo il patto tra il popolo e il divino. Questo atto fondamentale segna l’inizio di una relazione speciale e sacra.

Al suo interno, la Torah non si limita a elencare leggi e comandamenti; essa offre una guida completa per condurre una vita significativa e in armonia con il divino. Attraverso insegnamenti etici, morali e spirituali, la Torah plasmò e continua a plasmare la coscienza ebraica.

La Torah non è solo una lista di regole astratte, ma anche una narrazione viva e avvincente. Racconta le storie di figure iconiche come Abramo, Isacco, Giacobbe e Mose, offrendo lezioni e ispirazioni attraverso le esperienze di questi protagonisti.

La Torah è celebrata non solo nella lettura privata, ma anche pubblicamente nelle sinagoghe. Ogni settimana, durante il servizio, una porzione della Torah viene letta davanti alla congregazione, evidenziando la centralità di questo testo nelle pratiche religiose ebraiche.

La Torah è il filo conduttore che collega le generazioni di ebrei. Attraverso le scritture, gli insegnamenti della Torah sono passati di padre in figlio, garantendo la continuità della fede ebraica nel corso dei secoli.

Gesù e la Torah

Gesù da buon ebreo, ebbe un legame profondo con la Torah. Esaminiamo come la Torah continui a essere un elemento chiave negli insegnamenti di Gesù, fungendo da ponte tra l’Ebraismo e il Cristianesimo.

Eli crebbe in un contesto in cui la Torah era al centro della vita religiosa. Nei Vangeli, emerge chiaramente il rispetto di Gesù per la legge ebraica. In Matteo 5,17, egli afferma:

Non crediate che io sia venuto ad abolire la legge o i profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare compimento.

Questo riconoscimento della validità della Torah da parte di Gesù sottolinea il suo impegno a mantenere un legame con la tradizione ebraica, anche mentre introduce nuovi insegnamenti.

Anzi, nel Vangelo di Matteo, egli è presentato come “nuovo Mosè”, perché come lui insegna e dà leggi al popolo da un monte, lasciando in eredità alle generazioni di ogni tempo il bellissimo e programmatico “discorso della montagna” (Matteo 5-8).

L’amore come compimento della Torah

I farisei, udito che egli aveva chiuso la bocca ai sadducei, si radunarono; e uno di loro, dottore della legge, gli domandò, per metterlo alla prova: «Maestro, qual è, nella legge, il gran comandamento?» Gesù gli disse: «”Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente“. Questo è il grande e il primo comandamento. Il secondo, simile a questo, è: “Ama il tuo prossimo come te stesso“. Da questi due comandamenti dipendono tutta la legge e i profeti».

Matteo 22,34-40

Il verbo “dipendere” il greco è κρεμάννυμι (kremànnumi) che significa “essere sospeso, appeso” e perciò l’amore è ciò che “regge” la legge e questa senza l’amore non può sussistere, non è significativa.

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

Vangeli e quantistica: un rapporto possibile?

Vangeli e quantistica: un rapporto possibile?

La fisica quantistica ha rivoluzionato la nostra comprensione della realtà fisica, introducendo concetti come la superposizione e l'interconnessione a distanza. Allo stesso modo, il Regno dei Cieli (o di Dio) di cui parlano i Vangeli rappresenta una realtà che...

La Torah come parola di Dio

La Torah come parola di Dio

Durante il Medioevo, la Torah era considerata invariabilmente la parola divina, immutabile e perfetta. Gli studiosi ebrei medievali, come Rashi (Rabbi Shlomo Yitzchaki, 1040-1105) e Maimonide (Rabbi Moshe ben Maimon, 1138-1204), hanno offerto interpretazioni...

Cos’è il “timore di Dio” (יִרְאַת יְהוָה)?

Cos’è il “timore di Dio” (יִרְאַת יְהוָה)?

La radice ebraica da cui deriva יִרְאָה è י-ר-א (Y-R-'), che implica una percezione profonda o una visione acuta. Nel contesto biblico, il termine può essere interpretato in vari modi, inclusi "timore", "rispetto", e "riverenza". Questa gamma di significati suggerisce...

Il mistero della colonna di nube e di fuoco

Il mistero della colonna di nube e di fuoco

Le espressioni ebraiche utilizzate per descrivere la colonna di nube e di fuoco sono "עַמּוּד הֶעָנָן" ('ammud he-'anan) e "עַמּוּד הָאֵשׁ" ('ammud ha'esh). "עַמּוּד" ('ammud) significa "colonna" o "pilastro", indicando una forma verticale solida e imponente....

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Perché imparare l’Ebraico?

Accedere al testo nella sua forma originale La Bibbia ebraica, o Tanakh, è stata scritta originariamente in ebraico (con alcune parti in aramaico). Studiare l'ebraico biblico permette di leggere queste scritture nella loro forma originale, senza le modifiche di...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

3 + 4 =

error: Il contenuto è protetto