La Bibbia dice che siamo polvere: Bibbia e quantistica

22 Giugno 2022

Gli scienziati dicono che a livello sub atomico – ossia a livello dei quanti, le particelle (quasi) elementari di tutto ciò che esiste – c’è un pullulare di particelle, dove tempo e spazio sono quasi nulli.

La creazione dell’uomo e la scienza

Davanti a testi come Genesi 2,7 non posso non pormi almeno delle domande su quello che potrei definire come “concomitanza” tra le tradizioni confluite nella Bibbia e le attuali ricerche sulla meccanica quantistica.

«allora il Signore Dio plasmò l’uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l’uomo divenne un essere vivente.»

וַיִּיצֶר֩ יְהוָ֨ה אֱלֹהִ֜ים אֶת־הָֽאָדָ֗ם עָפָר֙ מִן־הָ֣אֲדָמָ֔ה וַיִּפַּ֥ח בְּאַפָּ֖יו נִשְׁמַ֣ת חַיִּ֑ים

וַֽיְהִ֥י הָֽאָדָ֖ם לְנֶ֥פֶשׁ חַיָּֽה׃

Traslitterazione (semplificata)

wayyitsar YHWH elohim et ha’adam ‘afar min-ha’adamah wayyippach be’appayw nishmat chayyim waiehi ha’adam lenefesh chayyah

Genesi 2,7

In neretto le corrispondenze della frase centrale su cui vorrei concentrare la mia attenzione. Le grandi tradizioni religiose, per esempio tra i Sumeri, dicono che l’uomo fu impastato con l’argilla e, perciò, si presume che si trattasse di terriccio frammisto di acqua.

Plasmare con la polvere?!

Nella Genesi, invece, si dice che Dio plasmò l’uomo con la polvere, non vi sembra strano? L’immagine è che Dio mise insieme un ammasso di polvere o pulviscolo della terra per fare l’uomo.

Terra – אֲדָמָֽה ‘adamah – e polvere – עָפָר֙ afar – sono due aspetti della stessa realtà. La differenza consiste nel loro stato. Il suolo è in uno stato compatto, mentre la polvere sono le particelle della terra, ma non compatte.

La quantistica e la creazione dell’uomo

In fisica quantistica si dice che la realtà che osserviamo è molto diversa da quella che viene osservata dai potentissimi microscopi. C’è un livello macroscopico e microscopico assai diversi tra loro.

Il primo è la realtà così come ci appare, il secondo è la realtà così come viene osservata: un pullulare di particelle che, a seconda delle teorie, formano tutto quello che circonda, noi compresi.

Se così fosse, l’alito di vita – in grassetto nella citazione in tutte e tre le versioni – cosa sarebbe? Cosa tiene insieme le particelle – il pulviscolo – e le rende un essere vivente come un uomo? Pongo volutamente solo una domanda, perché giungi a un certo punto è più conveniente il silenzio che la protervia delle spiegazioni …

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Come si è formata la Torah?   – Prima parte

Come si è formata la Torah? – Prima parte

Fino al XVI secolo, nessun studioso dubitava che Mosè fosse l'autore materiale del Pentateuco. Mosè aveva scritto tutti i libri del Pentateuco, al massimo servendosi di fonti. I primi studi sul Pentateuco Il primo a dubitare di questa paternità fu lo studioso tedesco...

Innalzare il nome – נָשָׂא  

Innalzare il nome – נָשָׂא  

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹ֥א תִשָּׂ֛א אֶת־שֵֽׁם־יְהוָ֥ה אֱלֹהֶ֖יךָ לַשָּׁ֑וְא lo' tissa' 'et-shem-YHWH 'elohèka lashaweh Non innalzerai il nome del Signore tuo Dio invano (Es 20,7) Innalzare il nome del Signore:  mi ha colpito molto leggere questa traduzione...

Perché si ha paura di essere nudi?

Perché si ha paura di essere nudi?

Rispose: «Ho udito il tuo passo nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Genesi 3,10 Perché Adamo ebbe paura? Cosa significa essere nudi? Significa la consapevolezza di essere creature davanti a Dio, bisognose di affidarsi a lui - e solo a...

Quando essere cristiani significherà vivere ai margini

Quando essere cristiani significherà vivere ai margini

Il sistema rappresentato da Babilonia la Grande è in stretto rapporto (e quasi s’identifica) con la prima bestia che sale dal mare, da cui deriva anche l’attività della seconda bestia, che sale dalla terra. Entrambe sono a loro volta in diretta relazione con la loro...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Idolo

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹֽ֣א תַֽעֲשֶׂ֨ה־לְךָ֥֣ פֶ֣֨סֶל֙ Non ti farai idolo (Es 20,4) Un idolo. Che cos'è quindi? Che significa che ci facciamo idoli? Letteralmente la traduzione dall'ebraico sarebbe "non farai per te un idolo". Cos'è un idolo? Il termine...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

3 + 1 =

error: Il contenuto è protetto