Le funzioni del tessuto organico più antico: l’endoderma

    Quali funzioni svolge l’endoderma?

    Nell’ultimo articolo abbiamo parlato della parte più antica del cervello – il tronco cerebrale.

    Esso governa tutte quelle parti del corpo in cui è presente il tessuto organico chiamato endoderma.

    Esso è denominato, come del resto gli altri che vedremo, anche foglietto embrionale, ossia strati cellulari che si formano nel feto e che daranno origine a tutte le parti del corpo.

    Ecco le parti del corpo in cui questo tessuto arcaico è presente:

    Parti del corpo composte dall’endoderma

    Vedremo poi concretamente la funzione di ciascuna di queste parti. Per il momento, basti sapere che il tessuto dell’endoderma assolve alle seguenti funzioni:

    Funzioni dell’endoderma

    • sensoriale, ossia la determinazione della composizione chimica delle varie parti del cibo ingerito. Riguarda altresì la sensazione di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato a livello viscerale.
    • peristaltica, ossia l’avanzamento del boccone attraverso il tubo digerente e grazie alla muscolatura lisca che ne determina il movimento.
    • secretiva, ossia la secrezione di tutto ciò che serve al boccone per procedere in avanti (saliva, succhi vari, etc.).
    • assorbente, garantendo al corpo di trattenere tutti i nutrienti che sono utili per il suo corretto funzionamento.
    • escretiva, permettendo al corpo di espellere tutte le sostanze di scarto non più utili all’organismo.

    La prosecuzione, che scarta l’indigesto e il velenoso e tiene a sé ciò che è vero nutrimento, non riguarda solo il boccone fisico, ossia il cibo. Per noi uomini e donne di oggi, il boccone, come vedremo, può assumere anche un senso traslato psichico.

    I commenti sono chiusi.