Un seminario per capire i simboli della Bibbia

    Inizia il 3 febbraio a Roma un percorso tra i simboli biblici

    Non esiste, purtroppo, un approccio aperto e profondo sui grandi simboli della Bibbia.

    Leggere simbolicamente la Bibbia non significa parlare solo della simbologia, ma considerare le sue pagine come un grande mosaico simbolico da decifrare.

    Info

    Il seminario, che inizierà Domenica 3 febbraio 2019, alle ore 18, si terrà due volte al mese, fino a maggio e si svolgerà in Via Ettore Ximenes 11, a Roma. A tal fine ho creato anche un evento su Facebook (clicca qui).

    Il costo sarà di 15 euro a sessione e la quota prevede un aperitivo e per chi resta dopo il seminario, un primo offerto dallo Chef De Vita. Di seguito puoi scaricare il programma dettagliato:

    Ampliare i propri orizzonti

    L’approccio simbolico avrà come fine la comprensione più profonda della propria esistenza, alla luce del sostrato umano e spirituale che ha dato vita alle pagine del libro sacro per eccellenza.

    Tuttavia, la sacralità della Bibbia è data non solo per il fatto di essere venerata dalla Chiesa e, in parte, anche dagli Ebrei, ma anche (e direi soprattutto) perché essa è in grado di ampliare i propri orizzonti, includendo aspetti eterni e direi divini.

    Chi abita a Roma non perda, dunque, questa occasione unica per parlare della Bibbia in modo laico, ma senza privarla della sua potenza spirituale e direi anche mistica.

    La potenza del simbolo

    Il simbolo, dall’etimologia greca, trae la sua potenza perché attraverso un’immagine particolarmente efficace si evoca la realtà che essa rappresenta.

    I simboli rappresentano la dimensione universale della Bibbia, per scoprire i misteri e arricchire la propria esistenza con significati nuovi, capaci di imprimere una nuova direzione alla vita.

    Il prossimo libro

    Il mio prossimo libro – La fonte della vita, l’eterno nascosto nell’anima – si baserà anche su un approccio simbolico ai vangeli. Puoi già prenotarlo in libreria o negli store online.

    I commenti sono chiusi.