• en_US

Cos’è in realtà la possessione diabolica?

Nel mio libro (clicca qui) parlo anche di possessione diabolica, ma non (solo) nel modo tradizionale, ossia così come il fenomeno è spiegato dagli esorcisti. Il Male è una realtà che si manifesta in noi, è qualcosa che si agita dentro di noi, fino ad assumere proporzioni inimmaginabili. Ecco qui un breve stralcio del libro, che puoi acquistare online (clicca qui): 

«Se si vuole capire cosa il Male possa causare in un uomo, non c’è presentazione migliore di questa [ossia l’episodio dell’indemoniato di Cerasa, Marco 5,1-20]. Anzi, il brano è talmente ricco di particolari che possiamo perfino scrutare – come in nessun altro racconto biblico – la natura stessa del Male che gli antichi ebrei attribuivano agli spiriti immondi. 

Una domanda, infatti, s’impone subito su tutte: è possibile che un uomo si comporti così solo perché sta male? Oppure: c’è veramente qualcosa che supera la semplice sintomatologia così ben descritta dall’evangelista? Come per i miracoli, con il suo modo di agire Gesù non si occupa dei sintomi, ma di ciò che li genera. Gesù, in altre parole, non stringe i polsi e i piedi del poveretto con altre catene.

Qui la causa è ben chiara: l’uomo è preso dallo spirito impuro. Ma come credere, oggi, all’anima dei giganti che spinge l’uomo a compiere il male?

Spirito impuro, demonio, satana, diavolo, lucifero, Belzebù, sono solo alcuni dei nomi di una realtà tanto indefini- ta quanto nascosta ai nostri occhi: il Male. Essa si manifesta con diversi gradi d’intensità, attraverso il comportamento degli uomini, ma resta e resterà sempre inconoscibile in se stessa, come Dio.

La Bibbia dice che il Male è una presenza (cfr. Genesi cap. 1, v. 2: «le tenebre che ricoprivano la terra»; Luca cap. 22, v. 53) dai tratti personali (cfr. le tentazioni di Gesù, per esempio in Matteo cap. 4, vv. 1-11). Tuttavia la sua realtà è assai meno evidente rispetto a quella di Dio, così at- tivo e presente nella Bibbia. Se si tratta di una realtà, essa è comunque dipendente e subordinata a Dio e alla luce che ne rappresenta la natura (Prima lettera di Giovanni, cap. 1, v. 5). Tradotto in termini esistenziali, più il bene e la luce sono assenti in una persona, più il Male ha modo di manifestarsi». (Il potere segreto della Bibbia, 139-140).

Ecco, invece, l’intervista esclusiva sul libro:

Puoi acquistarlo su Amazon (clicca qui)

Oppure su IBS (clicca qui

I commenti sono chiusi.