• us

Che cosa significa che la Bibbia è parola di Dio?

La Bibbia, dice la Dei Verbum, è stata scritta nostra salutis causa, ossia “per la nostra salvezza” (Dei Verbum 11). Infatti, in essa non sono contenute conoscenze di tipo scientifico, almeno nel modo in cui noi concepiamo la scienza oggi. “Per la nostra salvezza”, significa che nella Bibbia si può trovare la via che ci conduce con sicurezza a Dio, in grado di preservare l’ordine cosmico in noi e intorno a noi. Occorre, tuttavia, saperla leggere in modo intelligente.

Se la si legge alla lettera, specialmente nelle sue antiche raffigurazione di Dio e in alcune leggi contenute nell’Antico Testamento, allora essa dischiude davanti a noi molti percorsi contraddittori o almeno apparentemente contraddittori. Sempre la Dei Verbum afferma infatti che se è vero che Dio è l’autore della Bibbia, tuttavia: per la composizione dei libri sacri, Dio scelse e si servì di uomini nel possesso delle loro facoltà e capacità, affinché, agendo egli in essi e per loro mezzo , scrivessero come veri autori, tutte e soltanto quelle cose che egli voleva fossero scritte (Dei Verbum 11). Ciò significa che il linguaggio della Bibbia risente profondamente degli influssi culturali legati all’epoca in cui gli autori umani la scrissero. Di conseguenza, occorre cogliere il messaggio racchiuso nei brani della Scrittura, aldilà del genere letterario – ossia la veste letteraria esteriore – in cui esso è racchiuso (Dei Verbum 12). In questo senso la Scrittura contiene la Parola di Dio per me, oggi.

Potrei anche definirla come messaggio di Dio per me oggi, nel senso che le parole che giungono dal Totalmente altro si coniugano poi nelle più diverse situazioni e circostanze della vita. Esse illuminano dal di dentro la nostra esistenza, soprattutto quando ci troviamo in difficoltà a prima vista insormontabili o inestricabili.

Se però occorre cogliere il messaggio racchiuso nei brani della Bibbia, ciò significa che bisogna leggerla con intelligenza, usando gli strumenti che la scienza biblica ha messo a nostra disposizione, non trascurando però anche gli scritti dei padri, dottori della Chiesa ed anche dei mistici. In tal senso, un buon commentario ad un libro della Bibbia che stiamo leggendo è oltremodo utile per cogliere il messaggio del testo. Oggi, grazie a Dio, esiste una grande varietà di commentari, alcuni scritti anche in modo semplice e diretti perciò alla gente.

Nel mio libro Il potere segreto della Bibbia offro una prospettiva nuova a partire dalla quale capire cosa significa che la Bibbia è parola di Dio e parola di uomo (clicca qui)

I commenti sono chiusi.