• us

Sentirsi veramente al sicuro dopo un trauma

Anche il vangelo ci ammaestra sull’atteggiamento giusto di fronte allo spiazzamento del trauma In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli: «Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi…

Continua

Tenebre e luce, una simbologia complessa

Alcune osservazioni sulla simbologia primordiale E Dio separò la luce dalle tenebre” Gen 1,4 Dio – elohìm – separa la luce dalle tenebre, perché prima aveva visto e constatato che la luce era cosa buona, ossia corrispondente al suo volere, mentre le tenebre – in ebraico chòsheq – evidentemente non…

Continua

La Bibbia e i suoi significativi simboli: il Drago rosso

Quando la Bibbia parla del presente « … il sistema rappresentato da Babilonia la Grande è in stretto rapporto (e quasi s’identifica) con la prima bestia che sale dal mare, da cui deriva anche l’attività della seconda bestia, che sale dalla terra. Entrambe sono a loro volta in diretta relazione…

Continua

Giovanni Battista: simbolo della ricerca interiore nel deserto

Il simbolo del deserto rappresenta il lavoro di scavo interiore per giungere all’anima In quei giorni comparve Giovanni il Battista a predicare nel deserto della Giudea,  dicendo: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!».Egli è colui che fu annunziato dal profeta Isaia quando disse:Voce di uno che grida nel deserto:Preparate…

Continua

Dalla logica della servitù a quella della libertà

La libertà è legata alla gratitudine Se si interpreta simbolicamente l’immagine del deserto, dopo il ‘passaggio del mar Rosso cominciano già dei sentimenti di assurdità e di vuoto. Ci siamo lasciati dietro alle spalle il mondo dei vecchi programmi coercitivi dettati dall’esterno; ci siamo sottratti alla vita di schiavitù, all’esistenza…

Continua