Il senso della vita: stare vicino a Dio

8 Agosto 2022

stare vicino a Dio

(Articolo di Lisetta Delsoldato)

Ma il Signore gli disse: «Ebbene, chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte!». Il Signore impose a Caino un segno, perché nessuno, incontrandolo, lo colpisse.
(Genesi 4,15)

Il segno di Caino

Di fronte al racconto dell’uccisione di Abele da parte di Caino nel nostro animo sorge un moto di indignazione. Siamo esterrefatti di fronte a tanta ingiusta violenza. Quando leggiamo della punizione che Dio gli riservò…ci sembra perfino poca cosa. Dentro di noi non ci saremmo stupiti se Dio avesse decretato per lui la morte. In fondo la legge mosaica avrebbe stabilito, tempo dopo, ” occhio per occhio, dente per dente”.

Ma non fu così, anzi Dio lo protesse dalla morte.

יְהוָ֤ה לְקַ֨יִן֙ א֔וֹת לְבִלְתִּ֥י הַכּוֹת־אֹת֖וֹ כָּל־מֹצְאֽוֹ׃
(4,15 בראשית)

Il Signore impose su Caino un segno…

…perché NON LO COLPISSE CHIUNQUE L’AVESSE INCONTRATO

Questo fu il motivo per quel segno.

Perchè Dio vuole proteggere Caino?

Dio volle proteggere Caino dalla morte.
Perché?
Forse per dargli un tempo di ravvedimento…

Ma anche per un altro motivo:

Per Dio la vera punizione non sarebbe stata la morte, bensì vivere lontano da Lui, in un vortice di infelicità, vuoto, nostalgia, angoscia, violenza.
Il vero dramma non è la morte, ma vivere senza Dio.

Caino visse ancora tanti anni , ma la sua fu una ” non-vita”, un tempo di alienazione, nel quale cadde in un baratro di male, trascinato in un vortice da cui non seppe uscire.

Troviamo scritto altrove:

“un abisso chiama un altro abisso ” (Sal 42,8)

Il segno che Dio mise su di lui, lo protesse dalla morte ma lo identificò come uomo di malvagità e vergogna. Caino visse portando il peso di questo segno fuori e dentro di lui.

Costruì città, ebbe una discendenza, ma non visse una vita degna di tale nome: vagò nel paese di Nod, senza pace.

Sia un monito per tutti noi, perché possiamo comprendere che la vera vita non è una successione di anni, ma è solo quella vissuta con Dio, stando vicino a Lui, ricevendo benedizione dalla Sua Presenza.

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Le novantanove pecore

Le novantanove pecore

(Articolo di Cecilia Mariotto e Lisetta Delsoldato) Leggiamo così nel vangelo di Luca: Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? (LC 15,4) Ma se ci pensiamo bene...chi di...

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

11QMelch - ossia Melchisedec della Undicesima grotta di Qumran - è una figura di mediatore angelico che tuttavia si colloca anche nel contesto di un intervento escatologico (=ossia negli ultimi tempi che gli esseni di Qumran credevano di vivere) di Dio stesso a cui...

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La sigla del manoscritto trovato a Qumran - 1QS - indica il luogo in cui fu trovato: la prima grotta di Qumran; e al carattere del testo, regola, in ebraico Serek.  Infatti, vi è un'analogia tra il contenuto di questo manoscritto e le regole degli ordini monastici e...

il principio della sapienza – רֵאשִׁית חָכְמָה

il principio della sapienza – רֵאשִׁית חָכְמָה

(Articolo di Cecilia Mariotto) Il principio della sapienza... Questa riflessione nasce a partire da una condivisione molto interessante da parte del nostro gruppo di allievi del corso di Ebraico Biblico. Uno degli allievi più esperti, sa suscitare spunti interessanti,...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Al riparo dell’Altissimo

(Articolo di Cecilia Mariotto) יֹ֭שֵׁב בְּסֵ֣תֶר עֶלְיֹ֑ון בְּצֵ֥ל שַׁ֝דַּ֗י יִתְלֹונָֽן׃ Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente (Sal 91,1) Forse qualcuno di noi ha avuto modo di leggere o recitare questo salmo, questa preghiera...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

13 + 12 =

error: Il contenuto è protetto