Il libro dei misteri di Qumran

18 Gennaio 2022

Forse che tutti i popoli non odiano la perversione? E tuttavia è per mezzo di tutti loro che si diffonde.
Non è forse dalla bocca di tutti i popoli che promana l’encomio della verità?
Ma c’è un labbro o una lingua che aderisca ad essa?
Qual popolo vorrebbe essere oppresso da un popolo più forte di lui?
Chi vorrebbe vedersi spogliare, ingiustamente, dei suoi beni?
Ma qual è il popolo che non abbia oppresso un altro?
Dov’è quel popolo che non ha spogliato un altro dei suoi beni?

(col. II, 9-12)

Si tratta di un testo estremamente interessante – denominato 1Q27 – che dopo aver parlato del trionfo della giustizia e della luce (col. I, rr. 1-8), si sofferma su considerazioni che riguardano coloro che non fanno parte dei membri della comunità di Qumran.

I “popoli” infatti di cui si parla, sono quelli che non si sono uniti agli Esseni, sui quali l’autore di questo testo misterioso fa una riflessione assai simile a quella che Paolo di Tarso fa nella Lettera ai Romani: 

Io trovo dunque in me questa legge: quando voglio fare il bene, il male è accanto a me. Infatti acconsento nel mio intimo alla legge di Dio, ma nelle mie membra vedo un’altra legge, che muove guerra alla legge della mia mente e mi rende schiavo della legge del peccato che è nelle mie membra. Sono uno sventurato! Chi mi libererà da questo corpo votato alla morte?

cap. 7,21-23

Più che un testo che annuncia il futuro, è un libro misterioso che si avvicina – secondo me – al genere sapienzale e direi anche al genere tragico. L’ho proposto alla vostra considerazione, perché dice una profonda verità esistenziale: nessuno di noi vorrebbe fare o dire certe cose cattive che però nella realtà dei fatti si ritrova a fare. 

Di tale testo esistono altre copie trovate nella quarta grotta di Qumran – 4Q299,300,301 – che però, purtroppo, non trattano questa tipologia di temi, ma sbiadiscono il giudizio finale cha farà trionfare al giustizia.

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Al riparo dell’Altissimo

Al riparo dell’Altissimo

(Articolo di Cecilia Mariotto) יֹ֭שֵׁב בְּסֵ֣תֶר עֶלְיֹ֑ון בְּצֵ֥ל שַׁ֝דַּ֗י יִתְלֹונָֽן׃ Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente (Sal 91,1) Forse qualcuno di noi ha avuto modo di leggere o recitare questo salmo, questa preghiera...

Le novantanove pecore

Le novantanove pecore

(Articolo di Cecilia Mariotto e Lisetta Delsoldato) Leggiamo così nel vangelo di Luca: Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? (LC 15,4) Ma se ci pensiamo bene...chi di...

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

Chi era Melchisedec? La risposta degli Esseni di Qumran

11QMelch - ossia Melchisedec della Undicesima grotta di Qumran - è una figura di mediatore angelico che tuttavia si colloca anche nel contesto di un intervento escatologico (=ossia negli ultimi tempi che gli esseni di Qumran credevano di vivere) di Dio stesso a cui...

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La predestinazione tra il bene e il male: tra Qumran e i Vangeli

La sigla del manoscritto trovato a Qumran - 1QS - indica il luogo in cui fu trovato: la prima grotta di Qumran; e al carattere del testo, regola, in ebraico Serek.  Infatti, vi è un'analogia tra il contenuto di questo manoscritto e le regole degli ordini monastici e...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Corpo e anima. Cos’è il corpo?

Il corpo: una parola importante che, nel corso del tempo, ha subito tante trasformazioni semantiche. La parola corpo viene dalla parola latina corpus che, a sua volta, traduce il verbo greco σῶμα soma  Questa parola assomiglia molto a sema che significa però "tomba"....

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

5 + 1 =

error: Il contenuto è protetto