I fiumi dell’Eden

15 Aprile 2021

fiumi eden

Un fiume usciva da Eden per irrigare il giardino, poi di lì si divideva e formava quattro corsi. Il primo fiume si chiama Pison: esso scorre intorno a tutto il paese di Avìla, dove c’è l’oro e l’oro di quella terra è fine; qui c’è anche la resina odorosa e la pietra d’ònice. Il secondo fiume si chiama Ghicon: esso scorre intorno a tutto il paese d’Etiopia. Il terzo fiume si chiama Tigri: esso scorre ad oriente di Assur. Il quarto fiume è l’Eufrate.

Genesi 2,10-14

In questi versetti l’autore condivide le conoscenze geografiche in circolazione ai suoi tempi. Solo gli ultimi due sono noti: il Tigri e l’Eufrate che bagnavano la Mesopotamia, la culla dell’impero babilonese che aveva distrutto e deportato i Giudei nel 587 a.C. Il nome del secondo è, invece, avvolto nel mistero, anche se l’Etiopia (in Ebr. קוּש Qush) dovrebbe essere l’antica Nubia, in Egitto.

Fiumi misteriosi

Il primo invece è un vero e proprio mistero. Dov’è questo “paese di Avila”? Inoltre, solo di questo fiume di parla un po’ più diffusamente del luogo in cui scorre. In questo paese c’era l’oro, la resina odorosa e la pietra d’onice.

Riguardo ad “Avila”, sappiamo dalla Bibbia che si tratta di una regione dell’Arabia (Gen 10,29; 25,18; ecc.). Praticamente inutile cercare di identificare ulteriormente i primi due fiumi. L’oro, la resina (lo bdellio) e la pietra d’onice (trasparente e bianca) sono elementi tipici della cosiddetta “età dell’oro”, ossia delle origini, quando l’uomo viveva in totale comunione con Dio.

Abbiamo qui un linguaggio, quello delle pietre preziose, che verrà ampiamente sviluppato dall’apocalittica giudaica e troverà piena espressione nell’ultimo libro della Bibbia, l’Apocalisse (cfr. Ap 21).

Quando l’uomo si fida di Dio

Come in tanti altri brani di questi primi capitoli della Genesi, occorre leggere in profondità, oltre la superficie, per attingere al messaggio che gli autori volevano trasmetterci. Certamente, essi conoscevano bene a cosa questi nomi geografici si riferivano, ma non è poi ciò che conta di più.

L’importante è che dalla “residenza di Dio” usciva l’acqua che irrigava tutta la terra allora conosciuta. E l’Eden era al centro di questo piano provvidenziale di Dio, perché si trovava a “metà strada”, tra la Regione di Eden – dove si trovava il giardino – e tutti i paesi che vengono menzionati. Anche questo modo di concepire il mondo è da età dell’oro, quando Dio pensava a tutto, perché l’uomo si fidava di Dio.

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Eva (חַוָּה “chawwah”): la madre di ogni essere vivente

Eva (חַוָּה “chawwah”): la madre di ogni essere vivente

L'uomo chiamò la moglie Eva, perché essa fu la madre di tutti i viventi Genesi 3,20 La questione dei nomi dei due primi esseri umani è veramente ingarbugliata. Iniziamo dal maschio: Adamo. Il suo non è un vero nome, almeno non nel senso che qualcuno lo chiamò così. Si...

La terraferma

La terraferma

Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo, si raccolgano in un solo luogo e appaia l'asciutto». E così avvenne Genesi 1,9 Se proviamo a visualizzare le immagini che queste parole così evocative suscitano nella nostra mente, sembra quasi di trovare una conferma...

Quando essere fragili significa essere davvero umani

Quando essere fragili significa essere davvero umani

Chi ti ha fatto sapere che eri nudo? Hai forse mangiato dell'albero di cui ti avevo comandato di non mangiare? Genesi 3,11 All'improvviso l'uomo si scopre fragile, tremante e tremendamente bisognoso di tutto e di tutti. Una condizione, questa, dovuta non tanto alla...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Il paradiso perduto

Il Signore Dio lo scacciò dal giardino di Eden, perché lavorasse il suolo da dove era stato tratto Genesi 3,23 Questo versetto svolge due funzioni. Chiude il capitolo 3 ed insieme la prima parte della Genesi, ossia la creazione e il racconto della caduta (Genesi 1-3)....

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

10 + 2 =