I diversi significati di bello e buono in Ebraico

20 Dicembre 2023

In ebraico, le parole “טוֹב” (tov) e “יָפֶה” (yafeh) hanno significati distinti, anche se talvolta possono sovrapporsi o essere usate in contesti simili.

טוֹב (tov)

Significato: La parola “טוֹב” significa principalmente “buono” o “bene”. Può riferirsi a qualcosa che è moralmente buono, eticamente corretto, piacevole o favorevole.

Contesto biblico: La parola “טוֹב” è usata in molti contesti nella Bibbia per riferirsi a Dio, alla sua natura e denotano perciò non (solo) aspetti estetici, ma legati alle caratteristiche intrinseche al suo essere divino:

Salmo 25,8

“Il Signore è buono e retto, per questo indica il sentiero ai peccatori.”

Genesi 1,31

“E Dio vide tutto quello che aveva fatto ed ecco, era molto buono. E fu sera e fu mattina: il sesto giorno.

Salmo 34,8

“Gustate e vedete che il Signore è buono. Beato l’uomo che si rifugia in lui!”

Salmo 86,5

“Poiché tu, o Signore, sei buono e pronto al perdono, grande nell’amore per tutti quelli che ti invocano.”

Salmo 119,68

“Tu sei buono e fai il bene; insegnami i tuoi decreti.”

Nahum 1,7

“Il Signore è buono, è una fortezza nel giorno dell’angoscia; conosce quelli che in lui si rifugiano.”

יָפֶה (yafeh)

Significato: La parola “יָפֶה” si traduce spesso con “bello”. Si riferisce all’aspetto estetico di qualcosa o qualcuno.

Contesto biblico: La parola “יָפֶה” è utilizzata in contesti che parlano di bellezza visiva o estetica. Ad esempio, nel Cantico dei Cantici:

Cantico dei Cantici 4,7:

“Tutta tu sei bella, amica mia, e in te non c’è difetto.”

Ester 2,7:

“Egli la allevò, poiché ella era senza padre né madre. La fanciulla era bella di aspetto e di bell’aspetto.”

Isaia 52,7:

“Quanto sono belli sui monti i piedi di chi annuncia buone novelle, che proclama la pace, che annuncia le buone notizie, che proclama la salvezza, che dice a Sion: «Il tuo Dio regna!»”

Questi versetti illustrano come le parole “טוֹב” e “יָפֶה” siano utilizzate in vari contesti biblici per esprimere concetti di bontà morale e bellezza estetica, rispettivamente.

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

La potenza della parola: il verbo אָמַר (‘amar) nella Bibbia Ebraica

La potenza della parola: il verbo אָמַר (‘amar) nella Bibbia Ebraica

Genesi 1,3 «Dio disse: «Sia la luce!» E la luce fu». וַיֹּאמֶר אֱלֹהִים יְהִי אוֹר וַיְהִי אוֹר Vayomer Elohim yehi or vayhi or In questo versetto, il verbo אָמַר (amar) è usato per descrivere l'atto creativo di Dio. Dio "disse" e, con la sua parola, creò la luce....

Perché la preghiera spesso un funziona?

Perché la preghiera spesso un funziona?

«In verità io vi dico: se uno dice a questo monte: «Sii sollevato e sii gettato nel mare», e se non dubita suo cuore, ma crede che quanto dice avverrà, gli sarà fatto» Marco 11,23 ἀμὴν λέγω ὑμῖν ὅτι ὃς ἂν εἴπῃ τῷ ὄρει τούτῳ Ἄρθητι καὶ βλήθητι εἰς τὴν θάλασσαν καὶ μὴ...

Di quanti libri è composta la Bibbia ebraica?

Di quanti libri è composta la Bibbia ebraica?

La Bibbia ebraica, o Tanakh, è una raccolta di testi sacri che formano la base del giudaismo. La parola "Tanakh" è un acronimo formato dalle iniziali delle tre parti principali che la compongono: Torah, Nevi'im e Ketuvim. Torah (תּוֹרָה) «Ascolta, Israele: il Signore...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Chi è l’angelo (מַלְאָךְ – mal’ak) nella Bibbia ebraica?

Il termine מַלְאָךְ appare in numerosi passaggi della Bibbia ebraica. La parola ebraica מַלְאָךְ (mal’akh) deriva dalla radice verbale לָאַךְ (la’akh), che significa "inviare". Pertanto, מַלְאָךְ può essere tradotto come "messaggero" o "colui che è inviato". Nella...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

9 + 3 =

error: Il contenuto è protetto