Gli Assiri e la loro influenza sulla Bibbia

3 Giugno 2023

L’impero assiro fu uno dei più antichi e potenti imperi della storia. Fiorì nell’antica Mesopotamia intorno al 2000 a.C. e  raggiunse il suo apogeo tra l’VIII e il VII secolo a.C. sotto il regno di re come Tiglat-Pileser I, Sargon II e Assurbanipal.

L’Impero assiro si distingueva per la sua feroce strategia militare e la sua organizzazione amministrativa. Gli assiri avevano un esercito ben addestrato e disciplinato, con una fanteria molto ben addestrata e formidabili carri da guerra.

La loro abilità militare era tale da permettere loro di conquistare un territorio vastissimo, che comprendeva l’odierna Siria, l’Iraq, l’Iran e parti della Turchia e dell’Egitto.

Gli Assiri erano noti per le loro tattiche “psicologiche”, tra cui deportazioni di massa e massacri, che erano utilizzate per intimidire e sottomettere le popolazioni sconfitte.

Le loro campagne militari erano spesso anticipate e coadiuvate da un’efficace rete di spionaggio e da un sistema di comunicazione rapida basato su una rete stradale efficiente.

Dal punto di vista culturale, gli Assiri influenzarono notevolmente la regione in cui vivevano. Infatti, svilupparono un sistema di scrittura chiamato “cuneiforme” – costituito ossia da piccoli cunei che venivano impressi nell’argilla –  che è fu ampiamente usato in tutta la Mesopotamia.

Furono anche abili costruttori di grandi palazzi e templi, alcuni dei quali ornati con opere d’arte e bassorilievi che narrano le gesta militari e scene di vita quotidiana.

Nonostante la loro potenza, l’Impero assiro fu sconvolto da diverse ribellioni interne e invasioni, ma alla fine fu annientato dall’Impero neo-babilonese intorno al 612 a.C. Questa conquista segnò la fine dell’era assira, anche se l’influenza culturale degli Assiri si farà ancora sentire per diversi secoli nella regione.

Gli Assiri e la Bibbia

Per quanto riguarda gli eventi narrati nella Bibbia, gli Assiri sono tristemente noti perché distrussero nel 722 a.C. il cosiddetto “Regno del Nord” – o Israele propriamente detto – ponendo fine a un periodo prospero politico e culturale.

Da allora, gli Assiri dominarono sull’intera area ed anche a sud – nella Giudea – con la loro cultura e il loro stile letterario, che si riconosce ancora in alcuni libri della Bibbia, specialmente nel Deuteronomio.

Celebre è anche il brano di Isaia – capp. 36-37 – dove il profeta aiuta il re di Giuda Ezechia a non fronteggiare direttamente l’impero assiro che incalzava Gerusalemme, fidandosi dell’alleato egizio, ma solo nel Signore che avrebbe mutato il pensiero di Sennacherib e l’avrebbe convinto a ritirarsi. Così avvenne.

Così profonda fu l’influenza degli assiri sulla Bibbia, che anche dopo la caduta dell’Impero, l’ideale dell’impero soverchiante e internazionale restò così influente nel pensiero degli autori biblici, che anche il libro di Tobia fu idealmente ambientato a Ninive, capitale dell’Assiria.

Simone Venturini

Simone Venturini

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

il nome

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Se vuoi verificare il significato originale della Bibbia, per capire meglio cosa accade nel mondo e uscire dall’ansia della precarietà, di una vita senza radici, il video corso di ebraico antico è ciò che fa per te!

CORSO BIBLICO

Pensi che la Bibbia sia un libro che parli solo del passato? Credi che la Bibbia non abbia nulla a che fare con la tua vita, oggi? Scopri il corso che ti farà cambiare idea e crollare tanti luoghi comuni

Articoli correlati

La potenza della parola: il verbo אָמַר (‘amar) nella Bibbia Ebraica

La potenza della parola: il verbo אָמַר (‘amar) nella Bibbia Ebraica

Genesi 1,3 «Dio disse: «Sia la luce!» E la luce fu». וַיֹּאמֶר אֱלֹהִים יְהִי אוֹר וַיְהִי אוֹר Vayomer Elohim yehi or vayhi or In questo versetto, il verbo אָמַר (amar) è usato per descrivere l'atto creativo di Dio. Dio "disse" e, con la sua parola, creò la luce....

Perché la preghiera spesso un funziona?

Perché la preghiera spesso un funziona?

«In verità io vi dico: se uno dice a questo monte: «Sii sollevato e sii gettato nel mare», e se non dubita suo cuore, ma crede che quanto dice avverrà, gli sarà fatto» Marco 11,23 ἀμὴν λέγω ὑμῖν ὅτι ὃς ἂν εἴπῃ τῷ ὄρει τούτῳ Ἄρθητι καὶ βλήθητι εἰς τὴν θάλασσαν καὶ μὴ...

Di quanti libri è composta la Bibbia ebraica?

Di quanti libri è composta la Bibbia ebraica?

La Bibbia ebraica, o Tanakh, è una raccolta di testi sacri che formano la base del giudaismo. La parola "Tanakh" è un acronimo formato dalle iniziali delle tre parti principali che la compongono: Torah, Nevi'im e Ketuvim. Torah (תּוֹרָה) «Ascolta, Israele: il Signore...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Chi è l’angelo (מַלְאָךְ – mal’ak) nella Bibbia ebraica?

Il termine מַלְאָךְ appare in numerosi passaggi della Bibbia ebraica. La parola ebraica מַלְאָךְ (mal’akh) deriva dalla radice verbale לָאַךְ (la’akh), che significa "inviare". Pertanto, מַלְאָךְ può essere tradotto come "messaggero" o "colui che è inviato". Nella...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

2 + 5 =

error: Il contenuto è protetto