Gesù era povero?

10 Settembre 2021

Gesù fu una persona economicamente disagiata? Alcuni sentimentali lo presentano come un uomo di umili inizi, nato in una stalla, quasi come se fosse senza casa.

Gesù nacque veramente in una grotta?

Tutto ciò, però, è un fraintendimento del racconto lucano. Luca 2,1-7 ritrae una piccola città, agitata dallo svolgimento del censimento voluto da Roma.

Se è vero che Betlemme probabilmente non aveva ostelli pubblici, Luca tuttavia sembra raffigurare una casa di contadini del Vicino Oriente in cui membri della famiglia ed animali dormivano in uno spazio recintato, con gli animali che se ne stavano ad un livello più basso.

Maria e Giuseppe, quindi, sarebbero stati ospiti di amici o parenti, ma la loro casa sarebbe stata così affollata che, al momento della nascita, il bambino fu posto in una mangiatoia.

Ancora più indicativo è il sacrificio offerto dai genitori di Gesù in Lc 2,24: “un paio di tortore e due giovani colombi”.

Gesù era una persona semplice ma non povera

Erano queste, secondo Lv 12,8, le offerte prescritte per chi non poteva permettersi un agnellino. Inoltre, nel suo ministero  si dice che Gesù dipendeva da altri per il sostentamento (Lc 8,1-3). Più tardi, sulla via per Gerusalemme, Gesù dice di se stesso che egli non aveva un posto dove posare il capo (Lc 9,58).

Presumibilmente si sta qui parlando del fatto che non avesse una stabile dimora, ma sicuramente era un avvertimento riguardante il rifiuto che devono aspettarsi coloro che seguono Gesù.

La dipendenza di Gesù dalla beneficienza (Lc 8,39) esclude già qualsiasi raffigurazione di Gesù come una persona ascetica che rigetta in modo categorico qualsiasi uso della ricchezza.

A ciò va aggiunto il motivo ricorrente della sua partecipazione a cene così fastose da essere etichettato dagli altri come un mangione e un beone (Lc 7,34; cf. per es. 7,36; 11,37; 14,1-24; 19,1-27). Lungo tutto il vangelo, infatti, Gesù interagisce sia con campagnoli che con persone ricche; tutti hanno bisogno del vangelo di Dio.

(Tratto da Joel B. Green, The Theology of the Gospel of Luke, Cambridge 1995, 112-113).

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Come si è formata la Torah?   – Prima parte

Come si è formata la Torah? – Prima parte

Fino al XVI secolo, nessun studioso dubitava che Mosè fosse l'autore materiale del Pentateuco. Mosè aveva scritto tutti i libri del Pentateuco, al massimo servendosi di fonti. I primi studi sul Pentateuco Il primo a dubitare di questa paternità fu lo studioso tedesco...

Innalzare il nome – נָשָׂא  

Innalzare il nome – נָשָׂא  

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹ֥א תִשָּׂ֛א אֶת־שֵֽׁם־יְהוָ֥ה אֱלֹהֶ֖יךָ לַשָּׁ֑וְא lo' tissa' 'et-shem-YHWH 'elohèka lashaweh Non innalzerai il nome del Signore tuo Dio invano (Es 20,7) Innalzare il nome del Signore:  mi ha colpito molto leggere questa traduzione...

Perché si ha paura di essere nudi?

Perché si ha paura di essere nudi?

Rispose: «Ho udito il tuo passo nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Genesi 3,10 Perché Adamo ebbe paura? Cosa significa essere nudi? Significa la consapevolezza di essere creature davanti a Dio, bisognose di affidarsi a lui - e solo a...

La cerva e la vita

La cerva e la vita

(Articolo di Lisetta Delsoldato) Come la cerva anela ai corsi d'acqua, così l'anima mia anela a te, o Dio. Salmo 42,1 כְּאַיָּ֗ל תַּעֲרֹ֥ג עַל־אֲפִֽיקֵי־מָ֑יִם כֵּ֤ן נַפְשִׁ֨י תַעֲרֹ֖ג אֵלֶ֣יךָ אֱלֹהִֽים׃ תהלים 42,2 Mi ha colpito molto questo versetto. Mi ha colpito...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Idoli da vedere: la pornografia

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹֽ֣א תַֽעֲשֶׂ֨ה־לְךָ֥֣ פֶ֣֨סֶל֙ lo' ta'aseh leka pèsel Non ti farai idolo (Es 20,4) Un idolo. Che cos'è quindi? Che significa che ci facciamo idoli? Letteralmente la traduzione dall'ebraico sarebbe "non farai per te un idolo". Cos'è un...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

14 + 6 =

error: Il contenuto è protetto