Come sono nati i libri storici – (Quarta parte)

20 Maggio 2022

Come spesso accade, anche tra la teoria di Cross e quella di Smend – per citare le più importanti – c’è stato pochissimo dibattito. La ricerca è stata invece caratterizzata dalla contrapposizione di due teorie che, in realtà, contengono elementi interessanti.

Il re Giosia

Per esempio è innegabile – come sostiene Cross – che nella storia Dtr vi siano parti che riflettono storicamente il regno di Giosia (per es 2 Sam 7, o Gs 1-6), dove non è rintracciabile alcun allusione all’esilio.

Allusioni che invece sono ben presenti in tante altre parti che non possono essere considerati semplicemente come aggiornamenti esilici di una redazione precedente.

Del resto Smend e la sua scuola – quella di Gottinga – riflettono l’eccessiva semplificazione della teoria di Cross. Essi infatti individuano diversi strati redazionali, corrispondenti a diverse ed innegabili fasi editoriali e non semplicemente redazionali.

Tra le teorie più recenti si può iniziare con quella di Provan, il quale sostiene che il fil rouge della storia Dtr è l’abolizione delle cosiddette “alture” (in ebr. bamot), ossia le colline dove sorgevano santuari a cielo aperto ispirati al paganesimo.

Il re Ezechia

Si tratta della cosiddetta riforma di Ezechia, un precedessore di Giosia. Secondo lui, l’edizione primitiva della storia Dtr si limitava alla storia della monarchia di Israele e Giuda (Samuele – 2 Re 18-19) dell’epoca di Giosia. Il resto sarebbe stato aggiunto dopo. Anche N. Lohfink ipotizza una versione primitiva della conquista (Dt-Gs 22) databile all’epoca di Giosia.

Dunque, sembrano individuare due documenti risalenti entrambi all’epoca di Giosia e che avevano scopi diversi. Il primo (Samuele-Re) doveva rafforzare la legittimità del re Giosia, successore vero di Davide;

la seconda (Dt-Giudici), supportava invece la politica del re, legittimando in nome di Yhwh il possesso della (terra di) Giuda. Queste sono le due piste di ricerca che Römer esplora e che illustreremo in dettaglio la prossima.

Simone Venturini

Simone Venturini

Biblista

Simone Venturini, nato a Fano, Biblista e Professore di Ebraico e Studi biblici è da sempre in prima linea nel settore della divulgazione e della formazione. Vive a Roma insieme alla sua famiglia ed ha ricoperto ruoli importanti nelle più prestigiose università e istituzioni pontificie di Roma. La sua mission è quella di dare alla gente gli strumenti indispensabili per approfondire la Bibbia e capire il senso della vita e della storia.

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore.

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

Articoli correlati

Come si è formata la Torah?   – Prima parte

Come si è formata la Torah? – Prima parte

Fino al XVI secolo, nessun studioso dubitava che Mosè fosse l'autore materiale del Pentateuco. Mosè aveva scritto tutti i libri del Pentateuco, al massimo servendosi di fonti. I primi studi sul Pentateuco Il primo a dubitare di questa paternità fu lo studioso tedesco...

Innalzare il nome – נָשָׂא  

Innalzare il nome – נָשָׂא  

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹ֥א תִשָּׂ֛א אֶת־שֵֽׁם־יְהוָ֥ה אֱלֹהֶ֖יךָ לַשָּׁ֑וְא lo' tissa' 'et-shem-YHWH 'elohèka lashaweh Non innalzerai il nome del Signore tuo Dio invano (Es 20,7) Innalzare il nome del Signore:  mi ha colpito molto leggere questa traduzione...

Perché si ha paura di essere nudi?

Perché si ha paura di essere nudi?

Rispose: «Ho udito il tuo passo nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Genesi 3,10 Perché Adamo ebbe paura? Cosa significa essere nudi? Significa la consapevolezza di essere creature davanti a Dio, bisognose di affidarsi a lui - e solo a...

La cerva e la vita

La cerva e la vita

(Articolo di Lisetta Delsoldato) Come la cerva anela ai corsi d'acqua, così l'anima mia anela a te, o Dio. Salmo 42,1 כְּאַיָּ֗ל תַּעֲרֹ֥ג עַל־אֲפִֽיקֵי־מָ֑יִם כֵּ֤ן נַפְשִׁ֨י תַעֲרֹ֖ג אֵלֶ֣יךָ אֱלֹהִֽים׃ תהלים 42,2 Mi ha colpito molto questo versetto. Mi ha colpito...

SCOPRI I TESORI DELLA BIBBIA EBRAICA

CON I MIEI CORSI

CORSO DI EBRAICO ANTICO

Un corso unico, che ti consente di imparare l’ebraico in maniera basilare fin dal primo livello. Dalla Genesi, ai profeti, ti do le chiavi del tuo mondo interiore…

CORSO BIBLICO

Una vera e propria scuola di interpretazione biblica. Ogni testo viene studiato a più livelli, attualizzandolo e portandolo direttamente alla tua esperienza di vita.

biblepedia

La Bibbia come non te l’hanno mai spiegata

Idolo

(Articolo di Cecilia Mariotto) לֹֽ֣א תַֽעֲשֶׂ֨ה־לְךָ֥֣ פֶ֣֨סֶל֙ Non ti farai idolo (Es 20,4) Un idolo. Che cos'è quindi? Che significa che ci facciamo idoli? Letteralmente la traduzione dall'ebraico sarebbe "non farai per te un idolo". Cos'è un idolo? Il termine...

COME POSSO AIUTARTI?

Privacy Policy

12 + 6 =

error: Il contenuto è protetto