Qual è il vero significato di “non commettere atti impuri”? Lo spiego nel mio libro

«Il … problema è che, nel corso del tempo, alcuni comandamenti sono stati interpretati in modi assai diversi dal significato originale. Per esempio il sesto comandamen- to, noto a tutti come non commettere atti impuri: in ebraico è lo’ tin’af, che significa grossomodo “non commettere adulterio”, ossia non avere rapporti sessuali con la moglie o il marito di un’altra persona. Da questo significato originale ne è poi derivato un altro: “non compiere masturbazione” e poi ancora “non avere rapporti omosessuali”, etc.
“I grandi profeti d’Israele usano lo stesso verbo per parlare non solo degli atti impuri ma anche dell’adorazione di altri dèi che non fossero il vero Dio (cfr. Geremia cap. 3, v. 9). Il sesto comandamento non condanna dunque l’atto sessuale in sé; la questione di fondo non riguarda l’adulterio, la masturbazione o i rapporti gay. Il problema vero sorge quando tutto ciò diventa una necessità irrinunciabile, quando le mi- gliori energie dell’immaginazione e dell’azione sono totalmente assorbite dalla brama di fare sesso, quasi fosse una divinità a cui prostrarsi. Questo è anche il tema del nono e del decimo comandamento, che ho tradotto: “non desiderare in modo spasmodico la casa o la donna del tuo prossimo” … ».
Continua a leggere acquistando subito il mio libro, disponibile su Amazon (clicca qui), oppure – se vivi a Roma – recandoti presso la Libreria Coletti, in via della Conciliazione, oppure acquistandolo dal sito della libreria (clicca qui).

A chi l’avesse già acquistato su Amazon, chiedo la gentilezza e la bontà di fare una breve recensione. Così contribuirai a diffondere la vera e profonda conoscenza della Bibbia.

Lo straniero nella Bibbia

Nell’Antico Testamento viene ricordato:“Non molesterai il forestiero né l’opprimerai, perché voi siete stati forestieri nel paese di Egitto”. Lo straniero, infatti, gode di una vera protezione giuridica. La ragione del rispetto sta anche nell’esperienza di migrante vissuta e sofferta dal popolo eletto: il popolo è invitato a ricordarsi delle sofferenze…

Continua

Corso sul Pentateuco – Esegesi di Esodo 14 – La “divisione delle acque”

Come si è detto, in Esodo 14 – il racconto del passaggio nel Mar Rosso – sono presenti due racconti diversi, che sono stati intrecciati dagli autori biblici. Nel primo, si dice che il passaggio nel Mar Rosso avvenne grazie ad una vera e propria divisione delle acque; il secondo, invece,…

Continua

Chi erano i deuteronomisti?

Come accade quasi sempre nella Bibbia, soprattutto nel Pentateuco, è assai difficile – se non impossibile – descrivere un po’ più in dettaglio gli autori/redattori. Lo è anche per i deuteronomisti, ossia coloro che scrissero per la prima volta una “storia” (non una storiografia) di Israele. Ecco cosa dicono gli…

Continua